Trentino e Toscana uniti nella lotta a tumori infantili. Fugatti: “Realtà importante”

Ieri al Centro di protonterapia di Trento è stata accolta dal Presidente della Provincia Maurizio Fugatti e dall’Assessore alla Salute Stefania Segnana la delegazione della Regione Toscana e dell’ospedale pediatrico Anna Meyer Onlus di Firenze.

L’occasione della visita all’unico Centro di protonterapia pubblico in Europa, l’hanno fornita i Campionati Mondiali Junior Val di Fassa 2019 che, attraverso la mascotte Neif sostengono alcuni progetti rivolti ai più piccoli e divulgano l’attività della Fondazione dell’ospedale pediatrico Anna Meyer Onlus di Firenze, impegnata nella ricerca contro i tumori infantili del sistema nervoso centrale.

Abbiamo voluto farvi conoscere una delle realtà più importanti che operano in Trentino, un Centro di eccellenza dove opera personale ad elevata professionalità in uno dei compiti più delicati che vi sono, anche dal punto di vista emotivo, quello della cura delle neoplasie infantili” ha dichiarato il Presidente Fugatti. “Auspico che in futuro la collaborazione fra le nostre realtà, in questo ambito, possa rafforzarsi“.

L’Assessore Segnana ha aggiunto un augurio affinché i rapporti fra le due realtà si facciano più stretti nel prossimo futuro. “Sarebbe un modo straordinario di rendere il massimo servizio e aiuto ai pazienti e alle loro famiglie, come già accade con questa realtà straordinaria che abbiamo qui in Trentino” ha commentato.

Sono contenta di aver potuto conoscere questo Centro da vicino, un’occasione per migliorare la collaborazione con il nostro ospedale Meyer, un’eccellenza non solo toscana ma italiana, per riuscire a offrire ai bambini ogni opportunità per la loro salute” ha commentato l’Assessore regionale toscana alla Salute Stefania Saccardi. “Grazie di cuore a questa Provincia autonoma, un punto di riferimento per noi perché sappiamo bene che servono competenze e qualità per migliorare l’attività di ricerca, specie in presenza di alta tecnologia“.