ATTIMI DI PANICO AL FESTIVAL DI SANREMO

0
20

Per fortuna non è successo il peggio. Il festival era appena iniziato con una lettura sui danni paesaggistici al nostro Paese quando si sentono urla in sala.  Due spettatori erano saliti su un’impalcatura e chiedevano di leggere una lettera, mentre urlavano disperati di essere pronti a gettarsi nel vuoto. A quel punto Fazio ha acconsentito a leggere la lettera che i due mostrano alle telecamere e la situazione è tornata alla normalità. Dopo la lettura della lettera, spinge sull’inizio del Festival:

“Con la speranza di consegnare ad un personaggio politico queste parole. Sono 16 mesi che non ricevono lo stipendio, recandosi tutti i giorni a lavoro. Sono 800 persone e chiedono intervento del governo, ci dicono se tutto va bene se ne parla tra sei mesi: “E come si fa ad andare avanti per sei mesi”. Tra di loro sei suicidi e le situazioni economiche sono gravissime. Si scusano per quest’intervento, ma la disperazione è tanta per non riuscire ad andare avanti. Chiedono la restituzione della loro dignità.”

 

Comments

comments