Censuriamo due ventenni arrapati, ma permettiamo la Tv spazzatura

0
1

Non si placano le polemiche intorno alla storia d’amore tra i ventenni Francesco Moser e Cecilia Rodriguez, accusati da un’apposita campagna su Twitter di aver proposto uno spettacolo indecente di fronte al pubblico italiano. Gli utenti hanno accusato il Grande Fratello e la coppia di mostrare scene di sesso in un programma rivolto ai bambini, altri hanno invece accusato il giovane trentino di essere un maschilista e altri ancora hanno affermato che Cecilia Rodriguez è la vergogna delle donne.

L’hashtag #ceciliaeignaziofuori è stato persino bloccato da Twitter e sono scoppiate vere proprie bagarre on-line tra produttori e pubblico che sembrano essersi concluse con l’ordine impartito ai due ventenni di limitare le loro effusioni in pubblico. Il risultato è stato quello di assistere ad un’intera giornata in cui i due, soprattutto Ignazio, cercavano di non trasgredire agli ordini. In caso contrario, ma l’ipotesi non è ancora esclusa, è pronta  l’espulsione per atti osceni.

Si tratta di una vittoria di tutti coloro che hanno criticato le pubbliche effusioni dei due, del resto per alcuni è moralmente sbagliato nella società d’oggi che due giovani provino degli istinti. Il Grande Fratello, prima delle critiche del pubblico, aveva, compiaciuto, filmato i loro momenti di passione.

Il tutto è cambiato a seguito delle denunce telespettatori. Niente più effusioni, niente più amore, ma solamente lunghi monologhi di Malgioglio sulla sua permanenza o meno nella casa o di Raffaele Tonon sulle caratteristiche dei programmi del produttore del Grande Fratello Vip. Ma l’accusa nei confronti di Moser sono anche sfociate nei classici clichè del maschilismo. All’origine delle accuse rivolte ragazzo è la sua dichiarazione nella quale afferma di tenere un’agenda in cui indicava le ragazze che aveva frequentato e avance con tutte le altre concorrenti della casa fini a trovare quella che ha abboccato, Cecilia che ha “abboccato”. Da quel momento sono poi partite le accuse sia nei confronti di di Ignazio Moser, accusato di essere un molestatore di donne, ma anche nei confronti di Cecilia Rodriguez accusata di essere il disonore del genere femminile.

Eppure quanto è venuto tra i due è la cosa più naturale che succede nella società e, volenti o nolenti, storie del genere sono all’ordine giorno. Ogni parte della coppia gioca la sua partita e dipende sempre da come questa viene giocata. Certamente l’idea imposta dai media è che l’uomo prevale facilmente sulla donna, ma è altresì vero che qualsiasi donna dispone di ottimi strumenti di difesa che possono prevalere sul maschio.

Un gioco che caratterizza i rapporti tra uomo e donna da Adamo ed Eva. Inutile quindi cercare di andare contro natura stessa dell’uomo, semmai evaporandolo dei suoi attributi e imponendogli principi astratti e artificiosi. Sarebbe piuttosto più giusto insegnare alle donne come affrontare e muoversi in modo furbo nei confronti di uomini, nei fatti ritornare a quei principi che una volta erano conosciuti dalle ragazze, ma che ora sembrano essere ormai dimenticati.

In questi ultimi giorni sono state create proteste nei confronti di una situazione che si verifica ogni giorno in ogni città e paese del mondo. Eppure i tanti moralisti, ligi nel criticare il giovane Moser, non hanno quasi mai rivolto critiche nei confronti del programma in quanto tale, emblema di una televisione che di educativo ha ben poco.  

 

Comments

comments