Il falso parmigiano prolifera, al via il massiccio sequestro

0
27

Il Parmigiano Reggiano è il formaggio piu’ copiato nel mondo e se la punta dell’iceberg delle imitazioni è il Parmesan diffuso in tutti i continenti, dagli Stati Uniti al Canada, dall’Australia fino al Giappone, in vendita c’è anche il Parmesao in Brasile, il Regianito in Argentina, Reggiano e Parmesano in tutto il Sud America, ma anche Pamesello in Belgio. E’ quanto emerge da una ricerca della Coldiretti, la quale esprime apprezzamento per il sequestro di tre prodotti con denominazioni evocative del Parmigiano Reggiano all’Anuga, la fiere dell’alimentazione di Colonia (Germania).

“A preoccupare è comunque  il fatto che la produzione di falsi Parmigiano Reggiano e Grana Padano nel mondo ha sorpassato per la prima volta quella degli originali nel 2014 per effetto – sottolinea la Coldiretti – della moltiplicazione selvaggia delle imitazioni in tutti i continenti”. Nel 2014 la produzione delle imitazioni del Parmigiano e del Grana ha superato i 300 milioni di chili realizzati per poco meno della metà negli Stati Uniti, dal falso parmigiano vegano a quello prodotto dalla Comunità Amish, dal parmesan vincitore addirittura del titolo di miglior formaggio negli Usa al kit che promette di ottenerlo in casa in appena  2 mesi, ma anche quello in cirillico che si è iniziato a produrre in Russia dopo l’embargo.

“Sul mercato europeo il prezioso formaggio – conclude la Coldiretti – è protetto dalle imitazione sulla base del regolamento europeo di tutela delle denominazioni che consente di intervenire giuridicamente anche se si moltiplicano i casi di imitazione”.

Comments

comments