LA GIUNTA ASSEGNA GLI OBIETTIVI 2015 AL DIRETTORE GENERALE DELL’AZIENDA SANITARIA

0
29

Assistenza geriatrica territoriale, gestione del paziente anziano fragile, servizi a sostegno dell’età evolutiva e rafforzamento delle cure domiciliari: questi i principali obiettivi assegnati al Direttore generale dell’Azienda per i servizi sanitari per l’anno 2015. Lo ha stabilito una delibera della Giunta provinciale, adottata nell’ultima seduta, con la quale si è voluto affiancare, agli obiettivi su cui si sta già lavorando, alcuni temi che rappresentano uno snodo significativo per la domanda di salute della comunità trentina.

Il provvedimento della Giunta provinciale punta ad un costante miglioramento delle attività svolte dall’Azienda, che sta già affrontando temi importanti come la mobilità interregionale, l’appropriatezza delle attività ospedaliere, la diagnostica e la riorganizzazione delle attività chirurgiche.

L’attenzione all’infanzia ed alla prima adolescenza è il primo di questi ulteriori obiettivi che la Giunta ha assegnato al Direttore generale e che richiede il rafforzamento dei servizi sanitari e socio-sanitari per l’assistenza e la cura delle fragilità dell’età evolutiva, la qualificazione delle risposte per l’urgenza neuropsichiatrica e l’introduzione di un modello di assistenza domiciliare specializzata nelle situazioni di vulnerabilità della madre e della famiglia del bambino.

L’attenzione alla fragilità degli anziani è l’altro tema su cui sono stati introdotti nuovi obiettivi. Tra questi, si segnala l’introduzione di un modello assistenziale improntato alla distribuzione sul territorio dell’assistenza medica geriatrica che, in dialogo con la geriatria ospedaliera, le RSA ed i medici di famiglia, riesca ad assicurare al paziente anziano e non autosufficiente qualità e appropriatezza nelle cure.

Comments

comments