LE TOLGONO LA FIGLIA PRIMA ANCORA CHE NASCA

0
25

La notizia è stata diffusa in questi giorni in Italia ma in realtà il tutto è successo nell’ estate del 2012Parliamo del caso della mamma italiana che si è vista togliere la figlia che portava in grembo perché, secondo i servizi sociali, la donna avrebbe manifestato problemi psichiatrici, soffriva infatti di disturbi bipolari. La triste vicenda è accaduta a Londra, dove la donna si trovava per motivi di lavoro. Qui è stata sottoposta ad un taglio cesareo, in quanto i servizi sociali britannici hanno ritenuto che non fosse idonea a diventare madre. Le autorità del posto hanno dichiarato in numerose interviste, tra cui quella con il Telegraph, di aver agito nell’interesse della donna.

Tuttavia dopo aver subito questo fatto già di per se grave, la neo mamma è stata privata anche della custodia della piccola che ancora oggi, a più di un anno e mezzo di distanza dai fatti, è ancora affidata ai servizi sociali inglesi ed è stata messa in lista per l’adozione nonostante le nonne della piccola abbiano dato la loro disponibilità a prendersene cura.

La cosa che fa più riflettere di tutta questa storia è che l’autorizzazione a compiere questo gesto brutale è stata data da un giudice, che probabilmente era a conoscenza del fatto che il diritto inglese non prevede che i bambini vengano dati in adozione prima della nascita e così ha autorizzato il cesareo. La storia mette alla luce una vicenda anomala per un paese civile. 

Secondo la giustizia italiana la donna è stata privata dei suoi diritti di cittadina italiana residente abitualmente in Italia, infatti se la vicenda si fosse svolta in Italia, sarebbe stata sottoposta ad un trattamento sanitario obbligatorio fino alla nascita della piccola e solo successivamente il tribunale dei minori avrebbe potuto scegliere come meglio agire per tutelare gli interessi di madre e figlia. In Inghilterra le protezione sociale è uno dei fondamenti della società  e soprattutto quella nei confronti dei minori. Principio giustissimo ma per quel che riguarda questa storia, messo in discussione anche da un noto giudice inglese, che venuto a conoscenza della vicenda e si sta impegnando per aiutare la madre a riavere la sua bambina anche perché i casi di genitori a cui sono stati sottratti senza un vero motivo i figli in Inghilterra sono davvero molti.

Sara Pellegrini

Comments

comments