Morto suicida Anthony Bourdain, fidanzato di Asia Argento

È stato trovato morto nella sua camera d’albergo Anthony Bourdain, chef di fama internazionale e noto anche per essere il fidanzato di Asia Argento. La morte è avvenuta per impiccagione, dovuta probabilmente a un atto di suicidio. “Abbiamo appreso del decesso per impiccagione dello chef americano questa mattina all’hotel Chambard di Kaysersberg. Non abbiamo motivo di sospettare reati” ha dichiarato infatti la procura francese.

A trovare il corpo è stato il collega Eric Ripert, col quale stava girando a Strasburgo una puntata del suo programma televisivo. “È con enorme tristezza che possiamo confermare la morte del nostro amico e collega Anthony Bourdain. Il suo amore per l’avventura, gli amici, il buon cibo e le bevande e le straordinarie storie del mondo lo hanno reso un narratore unico. Il suo talento non ha mai smesso di stupirci e ci mancherà molissimo” ha dichiarato la CNN, emittente americana che ospitava il suo show.

Tra i saluti allo showman non sono mancati Gordon Ramsay (“Ha portato il mondo nelle nostre case e ha ispirato tantissime persone a esplorare culture attraverso il cibo“), Iggy PopMark Ramone e altre celebrità della musica.

Il saluto più accorato è però quello di Asia Argento, alla quale lo chef era legato sentimentalmente: “Anthony ha dato tutto sé stesso in tutto ciò che ha fatto” ha twittato l’attrice, sostenuta dallo chef nei giorni convulsi del caso Weinstein. “Il suo spirito brillante e senza paura ha toccato e ispirato tante persone, la sua generosità non aveva limiti. Era il mio amore, la mia roccia, il mio protettore, sono devastata dentro. I miei pensieri sono con la sua famiglia, vi chiedo di rispettare la loro e la mia privacy“.