REBUS AUTISMO: INCONTRO SULLA DIAGNOSI IMMEDIATA

0
55

Una persona ogni 88. È l’incidenza dei disturbi dello spettro autistico secondo i dati più recenti disponibili a livello mondiale e pubblicati dalla rivista scientifica Nature nel 2012. Difficile definire con esattezza i comportamenti che identificano la malattia e ancora di più rilevarla nei primi anni di vita del bambino.

«Una diagnosi immediata dei Disturbi dello spettro autistico (ASD) – spiegano gli esperti del Laboratorio di Osservazione Diagnosi e Formazione ODFLab del Dipartimento di Scienze cognitive dell’Università di Trento – è indispensabile per poter intervenire in maniera efficace, elaborando il trattamento più appropriato per arginare i deficit relazionali e cognitivi del bambino e stabilendo precisi obiettivi da raggiungere attraverso la collaborazione della famiglia e della scuola. Il problema è che i disturbi dello spettro autistico risultano difficilmente individuabili nei primi anni di vita del bambino, sia per la scarsa conoscenza da parte della popolazione dei sintomi specifici, sia perché i comportamenti rivelatori del disturbo possono variare in maniera sensibile da caso a caso».

Una preziosa occasione di confronto e approfondimento su queste e altre questioni connesse all’autismo sarà la Giornata mondiale della consapevolezza sull’autismo di giovedì 2 aprile, istituita dall’ONU nel 2007 per sensibilizzare la popolazione rispetto alla necessità di migliorare la qualità della vita di bambini e adulti affetti da quello che è uno dei più gravi e diffusi disturbi dello sviluppo. La giornata sarà celebrata anche in Trentino, grazie alle iniziative proposte dall’ODFLab, in collaborazione con la cooperativa sociale “Il Ponte”, come tappa conclusiva di “Itinerario autismi”, una serie di incontri sul tema avvenuti tra febbraio e marzo scorsi.

L’evento avrà luogo nella Sala Filarmonica di Rovereto (Corso Rosmini, 86), a partire dalle 15.30. Tra le varie attività, è prevista la premiazione dei due concorsi indetti, per la prima volta, da ODFLab e dalla cooperativa sociale “Il Ponte”. Si tratta del concorso “ART/aut”, riservato a opere artistiche realizzate da soggetti con ASD, e del concorso letterario “Quel mio amico così…”, per elaborati inediti realizzati da varie classi delle scuole elementari, medie e superiori in cui sia presente uno studente affetto da autismo. Ci sarà inoltre uno spazio riservato alla musica, curato dal musicoterapeuta Stefano Cainelli, con l’esibizione di ODFLab Interplay Band, Carini Band, Voci IgNote e Serhat AKbal. Un ulteriore momento di riflessione sarà costituito dall’intervista dello psichiatra Davide Broglia a un ragazzo con autismo. Sarà poi la volta del cinema: oltre alla presentazione della prima puntata della webserie TRAmondi (progetto che coinvolge ragazzi delle cooperative sociali “Il Ponte” e “Marta” e della fondazione “Il Tiglio”, con il patrocinio delle Università di Trento e Pavia), alle 20.30 ci sarà la proiezione del film “The special need”, di Carlo Zoratti, presentato dai protagonisti Enea Gabino e Carla Meneghin. In occasione dell’evento, la fontana di piazza Rosmini verrà colorata di blu, colore simbolo della Giornata sull’autismo.

[Photocredit www.ilfattoquotidiano.it]

Comments

comments