ROMA E RIFIUTI : MIGLIORAMENTO DOPO IL CAOS DELLE FESTE

0
21

Il caos che ha invaso Roma nei giorni scorsi, per quanto riguarda i rifiuti, si sta avviando verso una normalizzazione, lo afferma l’Ama, la municipalizzata che nella Capitale si occupa del servizio di smaltimento.

Le festività della città sono state all’insegna della sporcizia, come hanno fatto notare alcuni cittadini pubblicando delle foto che ritraevano dei maiali che grufolavano tra i rifiuti del quartiere di Boccea, sito in periferia.

 Dopo questo e svariate lamentele ricevute dai cittadini, il Sindaco Ignazio Marino ha deciso di perlustrare la città accompagnato dall’assessore dell’ambiente Estella Marino. Il lungo giro ha mostrato strade sporche, cassonetti straripanti e immondizia sparsa ovunque: le uniche zone pulite erano quelle di passaggio.

Il disagio di questi giorni è stato creato, secondo l’Ama, dalla recente chiusura della discarica di Malagrotta e inoltre dall’invio dei rifiuti trattati fuori dal Lazio. Infatti, oltre alla sovrapproduzione di spazzatura che si crea durante questo periodo dell’anno, sorge un altro problema : la filiera impiantistica, compresi gli stabilimenti del Nord Italia, non lavorano durante le festività.

Un resoconto dell’Ama fa sapere che durante Natale e Capodanno, su 6.100 operatori e autisti, soltanto 2.500 erano attivi : in crescita rispetto all’anno passato ma non a sufficienza per garantire un decoro alla Città Eterna.

L’assessore all’Ambiente del Comune di Roma commenta :” Nei giorni festivi erano in campo 2.500 unità, che sono circa la metà degli addetti. Non ho intenti accusatori, sono dell’idea che se ci sono dei problemi bisogna analizzarne le cause e affrontarli. Il 25 e il 26 sono momenti di massimo picco di produzione dei rifiuti e di massimo lavoro e perciò bisogna affrontare questa situazione. Credo che per l’Ama, come in tutte le città, nei giorni di Natale e S.Stefano ci sia una sovrapproduzione dei rifiuti e per questo l’azienda deve essere più presente.”

Intanto l’emergenza lamentele rientra nella norma : già dal 2 di gennaio sono incominciati i lavori per raccogliere i rifiuti che si erano accumulati sulle strade. La maggior parte delle zone sono state rimesse in ordine, mancano soltanto alcune zone periferiche.

Cecilia Capurso

Comments

comments