BIANCONERI AVANTI SOTTO LA PIOGGIA DI LLANELLI: VINCONO GLI SCARLETS IN RIMONTA 28-13

0
35

Llanelli (Galles), Parc Y Scarlets– 1 Novembre 2014

Guinness PRO12, Round 7 

Scarlets Vs Zebre Rugby  28-13 (p.t. 12-13)

Marcatori:  6‘ cp Shingler S.(3-0); 15’ cp Shingler S.(6-0); 18‘ cp Padovani (6-3); 25’ cp Padovani (6-6); 28‘ cp Shingler S. (9-6); 30’ m Bernabò tr Padovani (9-13);  33‘ cp Shingler S. (12-13);  s.t. 2‘ cp Shingler S. (15-13); 7’ cp Shingler S. (18-13);  20‘ m Hughes tr Shingler S. (25-13); 38’ cp Shingler S. (28-13);

Scarlets: Evans S., Robinson, Tagicakibau, Owen, Phillips (2’ Hughes), Shingler S. (39’ s.t. Lewis), Davies A. (39’ s.t. Davies R.); Barclay (cap), Davies J., Shingler A. (39’ s.t. Bennett), Snyman, Earle, Edwards (31’ s.t. Adriaanse), Myhill (31’ s.t. Elias), Evans R. (31’ s.t. John) (Non entrato: Pitman) All.Pivac

Zebre Rugby: Odiete, Toniolatti (14’ s.t. Berryman), Bergamasco Mi., Pratichetti, Sarto L., Padovani (29’ s.t. Orquera), Leonard (29’ s.t. Violi); Van Schalkwyk (16’ s.t. Vunisa), Cristiano, Bergamasco Ma. (cap), Bernabò (19’ s.t. Leibson, 23’ s.t. Bernabò, 27’ s.t. Bortolami), Geldenhuys (16’ s.t. Bortolami, 26’ s.t. Geldenhuys), Chistolini (34’ s.t. Leibson), Manici (21’ s.t. Fabiani), Aguero (21’ s.t. Lovotti) All.Cavinato

Arbitro: Gary Conway (Irish Rugby Football Union).

Assistenti: Wayne Davies e Greg Morgan (Wales Rugby Union)

Calciatori: Shingler S..(Scarlets) 8/9, Padovani (Zebre Rugby) 3/4,

Cartellini: al 12’ s.t. giallo a Chistolini (Zebre Rugby), al 14’ s.t. giallo a Earle (Scarlets)

Note: Serata di pioggia. Temperatura 12° .Terreno in buone condizioni. Spettatori 5342. Esordio nel Guinness PRO12 per il mediano di mischia Marcello Violi, permit player proveniente dal Rugby Calvisano.

Guinness PRO12 Man of the match: James Davies (Scarlets)

Punti in classifica: Scarlets 4, Zebre Rugby 0

Commento: Vento e pioggia in tipico stile britannico accompagnano l’ingresso in campo delle squadre al Parc Y Scarlets nella sfida tra i gallesi di coach Pivac ed i bianconeri di Cavinato; entrambi gli allenatori hanno dovuto fare a meno di diversi giocatori indisponibili ed infortunati per questa ultima sfida del campionato celtico che precede la pausa per i test match autunnali delle rispettive nazionali. Il primo tempo vede protagonisti i calciatori delle due squadre con uno scambio reciproco di piazzati fino alla meta di Bernabò lla mezz’ora che da il primo vantaggio esterno alle Zebre che rimangono avanti all’intervallo 13-12 in una prima frazione costellata di errori di handling e mischie col pack gallese a ricevere diverse penalità a favore. La ripresa vede l’indisciplina italiana concedere subito altri tre falli ai gallesi che si portano avanti con due calci di Shingler prima di trovare la meta che chiude il match dopo un’ora di gioco col capitano della nazionale U20 Hughes Finisce 28-13 davanti ai 5300 dell’impianto di Llanelli: terza sconfitta in altrettante trasferte di Guinness PRO12 per i bianconeri.

Cronaca: Il primo cambio per i padroni di casa arriva dopo pochi istanti: colpo in testa per Phillips che lasci ail posto a Hughes. Al 5° minuto sono gli Scarlets a passare in vantaggio: fuorigioco della linea bianconera e l’apertura Shingler porta avanti i suoi dalla piazzola. Le Zebre provano subito a portarsi avanti ma le condizioni meteo non permettono un perfetto controllo dell’ovale reso umido dalla pioggia. Conway sanziona ancora il XV del Nord-Ovest al permettendo a Shingler di centrare nuovamente i pali con un ottimo calcio da posizione difficile. Il collega bianconero Padovani ci prova dalla metà campo al 18° e segna i primi punti per gli ospiti 6-3. Altro fallo contro Bergamasco e compagni al 22°; i gallesi vanno per la touche in attacco ma senza rendersi pericolosi: sull’altro fronte Padovani pareggia al 25° sfruttando un piazzato ricevuto al termine di una buona azione nella metà campo gallese. Sempre attivo il numero 10 di casa che trova un break alla mezz’ora servendo Owen: Zebre pescate in fuorigioco dall’arbitro irlandese e così tornano avanti gli uomini di Pivac 9-6. La prima meta della serata la segnano i bianconeri con Bernabò -già in meta lo scorso weekend a Brive- che raccoglie un pallone vagante; Padovani trasforma per il primo vantaggio esterno al 30°. E’ la mischia gallese ad ottenere il fallo nei 22 italiani che permette agli Scarlets di riportarsi a -1. Arriva il primo errore dalla piazzola per l’apertura italiana, il calcio al 36° è purtroppo corto e largo e si ritorna negli spogliatoi sul 12-13. Prosegue invece la serata perfetta di Shingler: quinto piazzato calciato nei pali nonostante il forte vento e così ad inizio ripresa gli Scarlets si riportano avanti ancora grazie ad un fallo ricevuto dopo una mischia chiusa. Allungalo i padroni di casa: l’efficace multifase si chiude con un placcaggio alto della difesa italiana; ancora 3 punti dalla piazzola per il 18-13. Le Zebre devono affrontare anche alcuni minuti in inferiorità numerica: altro ottimo ingaggio dei gallesi e questa volta Coway sventola il giallo a Chistolini ma Shingler sbaglia il calcio sui 22. La parità numerica si ristabilisce poco dopo col giallo alla seconda linea di casa Earle mentre l’attacco bianconero fatica a trovare ritmo e così gli Scarlets possono riconquistare territorio grazie ai calci di spostamento. I gallesi vanno oltre il break dopo un’ora di gioco con la meta di Hughes innescato dopo una positiva mischia ordinata dei padroni di casa che si portano sul 25-13. Il XV del Nord-Ovest reagisce mettendo pressione alla linea arretrata gallese con buon gioco alla mano ma senza mettere punti per il tabellino. A 10 dal termine cambia la mediana italiana con l’ingresso di Orquera e Violi –esordio per il nocetano nel PRO12- ma sono ancora i gallesi a segnare col settimo piazzato di Shingler che fissa il finale 28-13.

Le Zebre si ritroveranno lunedì 10 Novembre alla Cittadella del Rugby di Parma per preparare la sfida valida per l’ottavo turno della Guinness PRO12: venerdì 21 Novembre alle 20.35 italiane il XV del Nord-Ovest sarà di scena in Irlanda a Galway contro il Connacht.

Comments

comments