Con ChievoVerona e Kickoffers il calcio si gioca sul campo finanziario

Arriva in Italia la prima piattaforma di trading in Europa che consente di investire nella propria passione: il calcio. KickOffers infatti permette a tifosi, appassionati di calcio e trader, di investire acquistando e vendendo “KickBond”, ossia obbligazioni con un tasso di interesse variabile, determinato dal rendimento della squadra e dalle performance del suo calciatore. È un nuovo strumento finanziario che consente di guadagnare dai successi delle squadre, dalle performance dei giocatori e dalla loro possibile vendita. Inoltre, acquistando un KickBond, si supporteranno gli obiettivi della squadra.
Già da ora è possibile registrarsi sul sito www.kickoffers.com, mentre il fischio d’inizio per la sottoscrizione dei KickBond sarà il 4 aprile. Ne seguirà la quotazione in borsa e dunque il libero scambio. L’intermediario finanziario ufficiale sarà Calamatta Cuschieri Investment Service Ltd, che opera nel settore dal 1972. La prima squadra partner del progetto a effettuare un’emissione obbligazionaria è il Chievo Veronaper un totale di 3 milioni di euro di KickBond emessi.
 
I KickBond riconoscono un tasso di interesse annuale legato alle performance della squadra e di un suo giocatore alla fine della stagione. I risultati settimanali quindi ne influenzeranno il prezzo. Si crea così una vera e propria borsa del calcio. I KickBond infatti possono essere acquistati e venduti direttamente attraverso www.kickoffers.comche sarà inoltre una fonte costante di informazioni sul rendimento delle squadre e una guida per seguire senza smarrimenti l’intero procedimento, in modo tale da permettere di acquistare le obbligazioni anche a chi meno esperto di prodotti finanziari. L’acquisto minimo sarà di 100 euro, l’acquisto massimo di 5.000, e la durata massima sarà di 5 anni, a scadenza dei quali sarà rimborsato il valore delle obbligazioni.
È la prima volta che un prodotto di questo tipo viene lanciato sul mercato italiano e, anzi, è una novità anche a livello europeo, dove esistono già casi di emissioni da parte di club calcistici di mini-bond acquistabili dai tifosi, ma dove non si era mai vista la possibilità di scambiarli”, spiega Filippo Sciorilli Borrelli, CEO di KickOffers.
KickOffers è stata ideata e sviluppata da Filippo Sciorilli Borrelli e da Michele Battolla, due veri appassionati di calcio che hanno voluto creare un meccanismo sicuro, divertente e contemporaneamente redditizio, che permettesse ai tifosi, ma non solo, di seguire le sorti delle squadre di calcio con un interesse ancora maggiore.
“Sappiamo infatti quanto sia amato il calcio in Italia – continua Sciorilli Borrelli – e sappiamo quanto scorra nel nostro Dna il sangue del Mister, sempre pronto a commentare i risultati di un match o le performance del singolo giocatore. Da qui nasce l’idea di KickOffers, un modo innovativo di guadagnare dalla propria passione, dando contemporaneamente alle squadre coinvolte un sostegno economico attraverso il prestito obbligazionario. Diventa anche un modo semplice per dare accesso a tutti al mondo degli investimenti con soli 100 euro”.
 
Ma in che termini KickOffers cambierà le regole del calcio? Per passare dall’essere semplici tifosi a veri e propri mister, non basterà conoscere tutte le dinamiche dello sport più amato d’Italia, ma fondamentale sarà anche avere il giusto intuito in ambito finanziario. Il primo step sarà sottoscrivere i “KickBond” emessi dalla squadra a valore nominale, considerando che anche le performance del giocatore ad essa associato potranno modificare l’andamento dell’investimento. Successivamente, si potrà monitorare il mercato, per decidere di vendere le obbligazioni quando il loro valore sarà salito, o acquistarne delle altre quando avranno un prezzo basso e così via per aumentare i propri guadagni.
Oltre a trarre beneficio dalla compravendita delle obbligazioni, inoltre, gli investitori potranno guadagnare anche dagli interessi maturati annualmente. In particolare, questi dipenderanno dalla performance della squadra in Campionato, dai suoi risultati in Coppa Italia, dai goal, dagli assist e dai cartellini dati al giocatore e dalla sua eventuale cessione. Già da ora sul sito www.kickoffers.com, le persone possono entrare a far parte della community, rimanendo aggiornati sull’evoluzione dei KickBond e simulando il proprio guadagno.
Siamo molto felici di dare il via al nostro progetto insieme al Chievo Verona – afferma Sciorilli Borrelli – un club che rispecchia totalmente i valori dell’iniziativa, considerato il forte supporto che ha da sempre da parte dei propri tifosi. L’obiettivo più a lungo termine di KickOffers è quello di coinvolgere tutte le squadre che abbiano i requisiti necessari per poi allargarci anche al mercato europeo, in modo tale da fornire a chi vorrà investire un meccanismo ancora più divertente e dinamico”.
“Siamo felici di essere diventati partner di KickOffers in questo progetto nuovo e originale. Con questa iniziativa vogliamo continuare a far crescere il nostro rapporto con il pubblico, dando loro la possibilità di partecipare alla vita del nostro Club e di seguire con entusiasmo e ancora maggiore partecipazione i nostri risultati, anche pensando ad un guadagno personale – Luca Campedelli, Presidente A.C. ChievoVerona –. Questo progetto porterà un vantaggio economico alla squadra grazie al supporto dei nostri tifosi, ma anche agli appassionati di calcio e, più in generale, a chi si occupa di trading. Per questi motivi siamo felici di condividere con tutti loro i nostri futuri successi”.