Eurotour. A Joburg Open Crespi si piazza 38°

0
28

Sui due percorsi del Royal Johannesburg & Kensington GC (West Course par 71, East Course par 72), a Johannesburg in Sudafrica, è iniziato il Joburg Open, evento in combinata tra European Tour e Sunshine Tour, al quale sono stati ammessi 210 concorrenti.

Nella classifica che fa riferimento al par, essendo diverso quello dei due campi, è in vetta con “meno 7” (65 East) il sudafricano Justin Walters. In una giornata difficile per i colori azzurri ha tenuto Marco Crespi, 38° con “meno 2” (70 EC), e naviga sulla linea del taglio Nicolò Ravano, 69° con “meno 1” (70 WC), mentre sono oltre Francesco Laporta, 100° con il par (72 EC), Edoardo Molinari e Renato Paratore, 143.i con “+2” (entrambi 74 EC), Matteo Manassero (75 EC) e Nino Bertasio (74 WC), 158.i con “+3”.

Walters, 36enne di Johannesburg, professionista dal 2003 senza titoli nel circuito continentale e con due nel Sunshine Tour, ha un colpo di margine su sei contendenti con “meno 6”: gli inglesi Antony Wall e David Howell e lo zimbabwese Mark Williams (65 WC), il sudafricano Haydn Porteous e gli svedesi Johan Carlsson e Michael Jonzon (66 EC).Tra i giocatori in ottava posizione con “meno 5” il tedesco Marcel Siem (66 WC) e il cileno Felipe Aguilar (67 EC). Degli altri sudafricani più seguiti dal pubblico di casa Richard Sterne è 26° con “meno 3” (69 EC), Brandon Stone (69 WC), reduce dal successo nel South African Open, ha lo stesso “meno 2” di Crespi , Ernie Els (70 WC) occupa la medesima posizione di Ravano ed Hennie Otto (72 EC), vincitore di due Open d’Italia, è 100° come Laporta.

Walters ha ottenuto la leadership con un eagle, sei birdie e un bogey. Per Crespi quattro birdie e due bogey, per Ravano quattro birdie e tre bogey, per Laporta tre birdie e tre bogey, per Molinari quattro birdie, quattro bogey e un doppio bogey, per Paratore tre birdie, tre bogey e un doppio bogey, per Manassero un birdie e quattro bogey e per Bertasio due birdie, tre bogey e un doppio bogey. Il montepremi è di 915.000 euro.

Il torneo su Sky – Il Joburg Open viene teletrasmesso in diretta, in esclusiva e in alta definizione da Sky con i seguenti orari: venerdì 15 gennaio, dalle ore 9,30 alle ore 11,30 e dalle ore 13 alle ore 15 (Sky Sport 2 HD); sabato 16, dalle ore 11,30 alle ore 15,30 (Sky Sport 3 HD); domenica 17, dalle ore 11 alle ore 15,30 (Sky Sport 3 HD). Commento di Roberto Zappa e di Donato Di Ponziano.

FINALE QS ASIAN TOUR: DELPODIO (45°) E TADINI (97°) SUPERANO IL TAGLIO – Matteo Delpodio, 45° con 140 (69 71, -2), e Alessandro Tadini, 97° con 143 (72 71, +1), hanno superato il taglio nel secondo giro della finale della Qualifying School dell’Asian Tour che si sta svolgendo a Hua Hin in Thailandia.

Nei primi due turni i 242 concorrenti al via si sono alternati sui due tracciati dell’Imperial Lakeview Golf Club (par 71) e dello Springfield Royal Country Club (par 71) e ora i 110 rimasti in gara proseguiranno sul secondo campo. Al termine delle 72 buche i migliori 40 classificati e i pari merito al 40° posto riceveranno una ‘carta’ piena per l’Asian Tour 2016. Gli altri che completeranno il torneo avranno la ‘carta’ per l’Asian Development Tour, l’equivalente orientale del Challenge Tour, che nella stagione scorsa ha proposto 28 eventi e che concede punti per il World Ranking.

Ha preso il comando il 26enne statunitense Kevin McLister con 130 colpi (64 66, -12) grazie a un 66 (-5) sullo Springfield Royal  CC con sette birdie e due bogey, dopo il 64 (-7) all’Imperial Lakeview GC  dove aveva ottenuto una “hole in one” alla buca 7. Lo segue a un colpo il 22enne indiano S. Chikkarangappa  (131, -11) e si trova a due l’altro americano Tom Johnson (132, -10), con un passato nel PGA Tour dove non ha lasciato traccia. In quarta posizione con 133 (-9) l’australiano Michael Wright e il coreano Yikeun Chang, in vetta dopo un turno.

Delpodio e Tadini hanno giocato all’Imperial Lakeview GC, realizzando entrambi un 71 (par), il primo con quattro birdie e quattro bogey e il secondo con tre birdie e altrettanti bogey.

I due hanno avuto accesso alla finale attraverso lo Stage1 (Delpodio 3°, Tadini 12°) al quale hanno partecipato anche Aron Zemmer (37°), che non è entrato tra i 23 qualificati, Giorgio De Filippi e Andrea Rota, usciti al taglio. In totale hanno preso parte alla Qualifying School 646 concorrenti provenienti da 40 nazioni, dei quali 491 si sono impegnati nella prima fase disputata su quattro percorsi.

SOUTH ATLANTIC AMATEUR: LUDOVICA FARINA OTTAVA DOPO UN GIRO – Ludovica Farina è all’ottavo posto con 73 (+1) e Alice Barbieri al 65ª con 84 (+12) dopo il primo giro del South Atlantic Women’s Amateur Championship, più noto come Sally, giunto alla 90ª edizione e che si sta disputando sulla distanza di 72 buche all’Oceanside Country Club (par 72) a Ormond Beach in Florida.

Guida la graduatoria con 67 (-5) Ashley Holder, della Florida, che precede di tre colpi la texana Kaitlyn Papp (70, -2). Al terzo posto con 71 (-1) Alexa Plano, Lin Culver e Taylor Tomlinson e al sesto con 72 (par) Mika Liu e la giapponese Chinatsu Kobayashi.

Il torneo, nato nel 1926, è uno dei più importanti amatoriali statunitensi e raccoglie le adesioni di molte ottime giocatrici provenienti dall’estero. Nell’occasione all’Oceanside Country Club si svolge in contemporanea un torneo senior e il programma è arricchito da una esposizione di attrezzature golfistiche, da un gala di vini e da altri eventi collaterali.

Comments

comments