FREERIDE: RISCHIO VALANGHE ALTO

0
14

Fuoripista sconsigliato, il rischio di valanghe e slavine è marcato, oggi la situazione meteo segnava il livello 3 per chi fosse interessato al Freeride non sono giorni adatti.
Sono tanti i giovani sciatori che si lanciano in fuoripista improbabili, con spesso un epilogo tragico, tra cui ad esempio cadute con difficoltà di soccorso, perdita dell’orientamento, nel peggiore dei casi anche la valanga che causa ferimento o morte.
Lo sci alpinismo e il fuoripista sono due concetti diversi che lo sciatore medio erroneamente tende ad accomunare: lo sci di alpinismo, con evidenza del merito della preparazione e della gestione del tipo di sport, comporta attrezzi e conoscenze che lo sciatore normale non ha.
Della scorsa settimana l’ultimo incidente causato da un fuoripista, che significa sciare in luoghi fuori dalle piste apparentemente adatti a questa attività, che nascondono insidie della frammentazione del manto nevoso o del rischio valanghe o slavine (misto terriccio e sabbia).

Per questo si ricorda che sciare fuoripista in Trentino non è vietato, si chiama Freeride, tuttavia vi sono diversi modi per poter fare questo sport: l’accompagnamento con istruttori è il primo, oppure con persone che conoscono il territorio e in ogni caso informandosi sulle condizioni del manto nevoso e del ghiaccio. Presso tutte le Agenzie Turistiche sono a disposizione mappe con i percorsi, istruttori e insegnanti per questo genere di sport.

Comments

comments