I campioni del mondo dell’ITAS Trentino a Ravenna

Si gioca fra oggi e domenica l’undicesimo turno di regular season SuperLega Credem Banca 2018/19. Dopo due settimane, i neo Campioni del Mondo dell’Itas Trentino torneranno a disputare una gara di campionato, affrontando il 9 dicembre la trasferta di Ravenna sul campo dell’ambiziosa Consar. Fischio d’inizio programmato per le ore 18 al Pala De André: cronaca diretta su Radio Dolomiti e live streaming su Lega Volley Channel cliccando www.elevensports.it/superlega.
QUI ITAS TRENTINO A quindici giorni dalla vittoria di Padova, che consentì l’aggancio al secondo posto in classifica, la formazione gialloblù si ripresenta in campo  in una competizione nazionale, con l’obiettivo di continuare la propria convincente marcia in regular season (sin qui fatta di sette vittorie in nove partite) e non perdere contatto da Civitanova e Modena (nel frattempo tornata a +3 ma avendo disputato una partita in più).
La trasferta in Romagna nasconde però diversi pericoli e l’allenatore Angelo Lorenzetti ne è assolutamente consapevole. “La nostra squadra e i suoi tifosi sanno bene quanto Ravenna sia un campo difficile per Trentino Volley, come dimostra la sconfitta subita nella scorsa stagione al Pala De André – ha spiegato – . A maggior ragione, quindi, questo impegno in trasferta propone diverse insidie tecniche ed agonistiche; la Consar è una squadra motivata, che contro le cosiddette grandi del torneo gioca sempre un’ottima pallavolo, in particolar modo nella fase di cambiopalla. Dopo la partita di Losanna abbiamo avuto tempi di recupero molto stretti ma vogliamo ugualmente affrontare con lo spirito giusto questo impegno di campionato molto importante”.
Trentino Volley raggiungerà la città romagnola nella serata odierna in pullman, dopo aver svolto nel primo pomeriggio una sessione con palla alla BLM Group Arena. Per il sesto impegno in trasferta di regular season, lo staff tecnico potrà contare su tutti i tredici giocatori della rosa, compresi Giannelli, Vettori e Russell che giovedì sera contro Losanna hanno goduto di un turno di riposo programmato. 
La partita di sabato sarà la 782a ufficiale della storia del Club di Via Trener, la 466a di sempre in regular season, e vedrà la Società di via Trener andare alla ricerca della 257a vittoria esterna. Un appuntamento sicuramente particolare per l’ex di turno Maarten Van Garderen, che esordì in SuperLega proprio con la maglia di Ravenna nel 2015, realizzando complessivamente per la Società giallorossa 596 punti in 48 gare ufficiali giocate.
GLI AVVERSARI La Consar Ravenna attende la visita dell’Itas Trentino con in mano un sorprendente ma meritatissimo quinto posto in classifica, da condividere con Milano a quota quindici. La rivoluzione estiva, dopo la vittoria della Challenge Cup 2018, ha confermato la capacità del Club romagnolo di trovare giovani prospetti dal sicuro avvenire. E’ il caso del martello lussemburghese Kamil Rychlichki (già avversario di Trento nella scorsa Champions League con la maglia del Maaseik), autentico mattatore delle prime dieci giornate di campionato; i problemi fisici di Argenta lo hanno proiettato in campo nel ruolo di opposto, in cui ha dimostrato di saperci davvero fare come raccontano bene i suoi 194 punti sin qui realizzati (quinto marcatore del torneo). Con un bomber di questo peso in campo, il sestetto allenato da Gianluca Graziosi è finito presto in zona playoff, perdendo una sola volta in casa (con Modena per 3-1) e vincendo spesso gli altri scontri diretti. Nell’ottimo avvio di campionato ravennate, si sono distinti anche il regista Saitta, il centrale Verhees (fra i migliori muratori della SuperLega) e tanti giovani italiani che la Società sta lanciando, come il centrale Russo (già nel giro azzurro), il libero Goi e gli schiacciatori Raffaelli e Lavia. 
I PRECEDENTI Quello di domenica sarà il quindicesimo confronto assoluto fra le due Società, che hanno iniziato a sfidarsi con continuità solo a partire dalla stagione 2011/12. Il bilancio è nettamente favorevole ai gialloblù per 12-2, ma i successi dei romagnoli sono piuttosto recenti: il 25 ottobre 2017 per 3-0 al Pala De André nell’ultimo match giocato a Ravenna e il 3 febbraio 2016 al tie break alla BLM Group Arena. In tutti gli altri casi sono arrivati solo successi per Trento: per 3-1 (due sole volte, compresa la più recente a Trento il 7 gennaio scorso) e per 3-0 (dieci). Trentino Volley ha origini ravennate: nel maggio del 2000 il Presidente Diego Mosna acquistò i diritti di Serie A1 proprio dalla Valleverde Porto, già vincitrice di uno scudetto e tre Coppe Campioni negli anni novanta.
GLI ARBITRI L’incontro sarà diretto da Giuliano Venturi (di Torino, in massima categoria dal 2007) e Marco Zavater (di Roma, in Serie A dal 2008). I due fischietti sono alla prima direzione stagionale congiunta, la sesta per Venturi (ultimo precedente con Trento il 5 novembre 2017, sconfitta casalinga con Verona) e la settima per Zavater, che ha incrociato Trentino Volley il 4 gennaio 2018 (successo interno con Padova).
RADIO, INTERNET E TV La gara sarà raccontata in cronaca diretta ed integrale da Radio Dolomiti, network partner di Trentino Volley. I collegamenti con Ravenna saranno effettuati all’interno di “Campioni di Sport”, il contenitore sportivo dell’emittente di via Missioni Africane. Le frequenze per ascoltare il network regionale sono consultabili sul sito www.radiodolomiti.com, dove  sarà inoltre possibile ascoltare la radiocronaca live in streaming.
Prevista anche la diretta in streaming video sullo spazio web “Lega Volley Channel”, all’indirizzo internet www.elevensports.it/superlega (servizio a pagamento).
In tv la differita integrale della gara andrà in onda in prima serata già lunedì 10 dicembre alle ore 21.50 su RTTR, tv partner della Società di via Trener, ed in replica a mezzanotte dello stesso giorno.
Su internet, infine, gli aggiornamenti punto a punto saranno curati dal sito della Lega Pallavolo Serie A (www.legavolley.it) e dallo stesso www.trentinovolley.it e saranno sempre attivi sui Social Network gialloblù (www.trentinovolley.it/facebook e www.trentinovolley.it/twitter).