Itas Trentino, stasera ore 20 derby dell’Adige in Superlega contro Calzedonia Verona

Dopo la parentesi legata alla Final Four di Del Monte® Coppa Italia 2019, l’Itas Trentino riparte dalla SuperLega Credem Banca 2018/19. I gialloblù saranno protagonisti del posticipo del ventunesimo turno di regular season, che si giocherà stasera all’AGSM Forum di Verona e proporrà il derby dell’Adige in casa della Calzedonia. Fischio d’inizio programmato per le ore 20.

I Campioni del Mondo dell’Itas Trentino affrontano la trasferta più corta della loro stagione alla ricerca dei tre punti in palio che possano consentire di mantenere intatte le chance per il primo posto finale in classifica. Il successo di mercoledì sera con Amriswil ha offerto la qualificazione alla semifinale di 2019 CEV Cup ma fornito anche risposte convincenti dai giocatori utilizzati in campo (Codarin, Van Garderen e Nelli su tutti), in un periodo in cui l’allenatore Angelo Lorenzetti deve valutare attentamente le condizioni fisiche di alcuni titolari non al meglio. In questo senso sono stati però incoraggianti gli ultimi allenamenti, che hanno visto il ritorno in gruppo di Kovacevic e Giannelli (out contro gli svizzeri per risentimenti rispettivamente a schiena ed addominali) e lavorare in maniera differenziata Lisinac.

Da qui alla fine della regular season ci attendono tre trasferte molto impegnative – sottolinea il tecnico dell’Itas Trentino, riferendosi anche alle successive partite che vedranno la sua squadra di scena a Busto Arsizio e Modena quella con Verona è la prima ed apre un ciclo differente del nostro campionato. Mi auguro che i giocatori lo affrontino con la stessa convinzione di sempre e che interpretino bene il periodo che stiamo vivendo. Ogni partita fa storia a sé; rispetto all’ultimo confronto entrambe le squadre sono ora diverse e quindi le due vittorie stagionali ottenute contro la Calzedonia non contano più. Oltretutto i nostri avversari sono alla ricerca di punti per migliorare la propria posizione; sarà una partita difficilissima, come spesso capita in SuperLega quando giochi fuori casa“.

L’Itas Trentino ha completato la propria preparazione al match con l’allenamento che si è svolto nella serata di ieri alla BLM Group Arena; vista la vicinanza della meta, il trasferimento a Verona verrà infatti ultimato nella mattinata di oggi. Trentino Volley in questa circostanza andrà a caccia del 335° successo in regular season, il 558° di sempre in 799 partite ufficiali.

Ad offrire ulteriore spunti di interesse ad una sfida che, di per sé, ne offre già tanti ci sarà anche la lunghissima schiera di ex di turno; in tutto otto, fra giocatori, allenatori e componenti dello staff tecnico: Nikola Grbic, Daniele De Pandis, Sebastian Solé, Matey Kaziyski e Emanuele Birarelli sul fronte scaligero; Angelo Lorenzetti, il suo assistente Dante Boninfante ed Uros Kovacevic su quello trentino.

Reduce da quattro vittorie consecutive in campionato, la Calzedonia Verona attende la visita dell’Itas Trentino nell’inconsueta giornata di lunedì poiché in quelle di sabato e domenica l’AGSM Forum non era disponibile. Obiettivo: riscattare l’unica sconfitta recente, quella nei quarti di Coppa Italia alla BLM Group Arena, e cercare di tenere il passo di Milano, compagine che la precede di sette punti in classifica. Da quando la Società gialloblù ha offerto a Grbic una pedina in più del valore di Kaziyski in posto 4, gli scaligeri sono andati a punti in regular season in otto delle nove partite giocate, raccogliendo qualcosa anche dalle trasferte di Perugia e Civitanova (trascinate sino al tie break) e marcando visita solo a Modena. L’impatto dello schiacciatore bulgaro (che resta di gran lunga il miglior marcatore della storia trentina: 4.945 punti in 334 partite, di cui 203 da capitano) sul campionato della Calzedonia è stato notevole: Matey ha già realizzato 150 punti in nove partite, col 47% in attacco e 19 ace, diventando la prima alternativa dell’opposto francese Boyer (quarto bomber del torneo con 403 palloni vincenti) su palla alta. Verona può però contare anche sui muri di Solé (58 in venti partite, best blocker del torneo), fondamentale in cui è di gran lunga la più produttiva del torneo (207 volte a segno).

Trentino Volley e Blu Volley Verona hanno alle spalle già trentasei confronti ufficiali: sei nei Play Off Scudetto (2010 e 2018), ventinove in regular season e uno, il più recente, in Coppa Italia 2019. Il bilancio è nettamente favorevole al Club di via Trener, a segno in ben ventisette casi, compresi i due già disputati in questa stagione ed entrambi conclusi già sul 3-0 alla BLM Group Arena: 18 novembre (parziali di 25-16, 25-23, 25-18 e Lisinac mvp) e 23 gennaio (25-20, 25-12, 25-21 con Russell mattatore). L’ultimo successo degli scaligeri nello scontro diretto è però riferito proprio ad una partita giocata all’AGSM Forum: 17 marzo 2018 per 3-2 in gara 2 dei quarti di finale dei Play Off Scudetto. La trasferta a Verona ha però detto bene ai colori trentini in ben undici circostanze sulle sedici totali disputate; l’ultima volta il 21 gennaio 2018 (3-1 in regular season con 26 punti di Kovacevic).

L’incontro sarà diretto dalla coppia siracusana composta da Alessandro Tanasi (di Noto, in Serie A dal 2002) e Gianluca Cappello (di Sortino, in massima categoria dal 2004). I due fischietti sono alla prima gara congiunta in SuperLega Credem Banca 2018/19, la decima per Tanasi (ultimo precedente con Trento il 16 dicembre, vittoria casalinga in tre set con Modena) e l’undicesima assoluta per Cappello, che nella regular season in corso ha diretto anche Padova-Trento 1-3 del 24 novembre.