La Delta Informatica Trentino piazza il tris e archivia la pratica Olbia

Terza vittoria consecutiva per la Delta Informatica Trentino che, nonostante una partenza ad handicap, supera la Golem Olbia in quattro set trovando continuità di risultati dopo i successi ottenuti con Collegno e Baronissi. Sugli scudi un’ottima Gaia Moretto, premiata a fine gara come mvp del match grazie ai suoi 17 punti personali, con 4 muri e 2 ace a referto. Molto bene anche Kiosi (19 punti con il 35% a rete e 3 muri) e Michieletto (62% in ricezione e 37% in attacco) mentre tra le fila sarde il nuovo acquisto Melli (15 punti) e le straniere Soos e Uchiseto (14 punti a testa) hanno creato non pochi grattacapi a Trento, soprattutto in avvio di gara.

Nessuna sorpresa nel sestetto di partenza trentino con Negro che conferma Michieletto in diagonale a Fiesoli. Resto dello starting six con Moncada al palleggio, Kiosi opposto, Fondriest e Moretto al centro e Zardo libero. Giangrossi lancia nella mischia fin dal primo scambio l’ultima arrivata, Giulia Melli, a completare il terzetto di palla alta sardo con le straniere Soos e Uchiseto.

L’incontro si apre con i due ace consecutivi di Spinello che regalano il primo break alla squadra isolana (2-5) con Trento che reagisce prontamente ristabilendo la parità grazie al pallonetto di Moretto (8-8). Positivo l’impatto con la gara di Melli (8-10), Moncada trova in Kiosi un punto di riferimento affidabile in attacco e nella fase centrale del set è la greca a firmare gran parte dei punti del sestetto gialloblù (16-16). Il muro di Moretto su Uchiseto consente a Trento di operare il sorpasso (17-16) ma il turno al servizio di Murru manda letteralmente in tilt la ricezione di casa: lo smash di Barazza e gli errori di Fiesoli e Kiosi lanciano la Golem fino al 18-22 con Negro costretto a ricorrere al time out. La Delta Informatica giunge fino al 20-23 quando il match si ferma per una decina di minuti per un lungo colloquio tra il secondo arbitro e il segnapunti. Olbia non perde la concentrazione e chiude i conti con l’errore finale di Kiosi (20-25).

Entra Dekany per Fiesoli (0-2) ma l’ace di Spinello obbliga immediatamente Negro ad interrompere il gioco per riordinare le idee nella metà campo trentina (1-5). Messaggio recepito, la Delta Informatica inizia a spingere con il servizio e nonostante qualche errorino di troppo trova la parità (8-8). Olbia allunga nuovamente con il muro di Barazza e l’attacco di un’ispirata Melli (10-13) ma anche in questo caso le gialloblù non si scompongono e con Michieletto e Kiosi impattano sul 15-15. Moretto (ace) e Fondriest lanciano Trento sul 18-17, la situazione rimane in bilico fino al 23-23 quando la Golem commette due grosse ingenuità regalando il set a Trento (25-23, errore di Uchiseto e smash di Michieletto su ricezione lunga).

Trento spinge forte dalla linea del servizio e trova gli ace di Moretto e Kiosi (7-4), vanificati dal doppio muro vincente di Bartolini su Dekany (8-8). La Delta Informatica cresce nel fondamentale del muro, Moretto stampa Uchiseto e poco dopo Kiosi ferma l’attacco da posto-4 di Melli (14-12). Il contrattacco vincente di Dekany spinge Trento sul +3 (18-15) ma Uchiseto e Soos riportano in carreggiata le sarde (18-17). Un’ottima Melli tiene a galla la Golem (22-21) ma Trento trova un break importantissimo con gli attacchi di Fondriest e Michieletto (24-22). Giangrossi chiama time out ma al secondo tentativo una splendida pipe sull’asse Moncada-Kiosi spedisce Trento sul 2-1 (25-23).

Avvio di quarta frazione equilibrato (4-4) fino a quando Michieletto e Dekany lanciano Trento sul +3 (12-9). Moncada firma l’ace del 13-9, Kiosi va a segno in pallonetto (14-9) con la Delta Informatica finalmente efficace nella correlazione muro-difesa. La reazione di Olbia è timida, Kiosi continua a picchiare forte, ottimamente assistita da Michieletto (19-15). Il muro di Moretto su Soos vale il 21-16, la centrale ex Marignano si esalta anche in primo tempo (22-17) avvicinando le gialloblù al traguardo. Michieletto continua a lavorare bene da posto-4, Olbia annulla il primo match point ma non il secondo con Moncada che vince il contrasto a rete e regala il successo alla Delta Informatica (25-20).

«Per la seconda volta, dopo che era già accaduto anche con Baronissi, ho apprezzato il carattere della squadra che oggi ha vinto una partita tutt’altro che semplice mostrando personalità e nervi – spiega a fine gara Nicola Negro, tecnico della Delta Informatica – Olbia ci ha sorpreso in avvio di gara con una battuta tattica e con un assetto diverso rispetto a quello della gara d’andata ma con il passare del tempo abbiamo trovato i giusti automatismi e le contromisure per centrare una vittoria molto importante in chiave playoff».

Il tabellino della partita giocata ieri al Sanbàpolis

Delta Informatica Trentino – Golem Olbia 3-1
Parziali: 20-25, 25-23, 25-23, 25-20
Delta Informatica Trentino: Moncada 3, Kiosi 19, Fiesoli 1, Michieletto 13, Moretto 17, Fondriest 7, Zardo (L); Dekany 10, Carraro 0, Moro 0, Fucka ne, Antonucci ne. All. Negro
Golem Olbia: Spinello 3, Soos 14, Uchiseto 14, Melli 15, Barazza 9, Bartolini 10, Barbagallo (L); Simoncini 0, Iannone 0, Murru 0, Cecconello ne, Caboni 0. All. Giangrossi
Arbitri: Antonio Licchelli e Cesare Armandola
Durata set: 35′, 28′, 28′, 29′ (totale: 2h)
Note: Delta Informatica Trentino (attacco 58, muro 7, ace 5, errori azione 12, errori battuta 13), Golem Olbia (attacco 52, muro 10, ace 3, errori azione 8, errori battuta 11). Mvp: Moretto