La Diatec Trentino passa a Forlì: 3-0 sulla Cmc Romagna

0
33

La Diatec Trentino espugna di prepotenza il PalaFiera di Forlì iniziando nel migliore dei modi la settimana che la porterà ad affrontare la prima trasferta europea della stagione a Salonicco e l’attesissimo derby dell’A22 con Modena (domenica prossima al PalaTrento). I Campioni d’Italia stasera sono tornati alla vittoria esterna, che mancava dalla prima giornata di regular season di SuperLega (a Monza), imponendo il 3-0 alla CMC Romagna degli ex Bari (in panchina per infortunio), Della Lunga e Polo. Un risultato prezioso e sostanzialmente corretto per quanto fatto vedere dai ragazzi di Stoytchev nel corso del match, che proietta i gialloblù nuovamente da soli al terzo posto in classifica grazie al concomitante sconfitta casalinga di Perugia con Civitanova. I padroni di casa hanno confermato di soffrire l’appuntamento con Trento (nona sconfitta in tre set in altrettanti confronti diretti), rivelandosi molto fallosi al servizio (14 errori in tre set) e tutto sommato troppo timidi nei momenti in cui erano riusciti a mettere in difficoltà i tricolori. Con una buona prova corale al servizio ed in difesa la Diatec Trentino è così riuscita a venire a capo di un match che ha presentato difficoltà solo in apertura del secondo parziale quando la CMC aveva trovato l’unico vero vantaggio del suo match (4-8); ricomposto quello strappo con uno strepitoso Antonov al servizio (3 ace), per Lanza e compagni tutto è stato piuttosto semplice anche perché lo stesso Capitano (16 punti), Solé (10 con l’82% a rete) e Djuric (13 ma qualche muro di troppo subito) hanno fatto pienamente la propria parte per portare a casa il secondo 3-0 consecutivo in regular season. La cronaca della gara. Stoytchev conferma lo starting six della Diatec Trentino che solo giovedì sera ha superato nettamente Piacenza: Giannelli al palleggio, Djuric opposto, Lanza e Antonov schiacciatori, Solé e Van de Voorde centrali, con Colaci libero. Waldo Kantor, tecnico della CM Romagna, propone Cavanna alzatore, Torres opposto, Koumentakis e Van Garderen schiacciatori, Mengozzi e Polo al centro, Goi libero; il grande ex di turno Andrea Bari non è del match per un problema ad un flessore accusato nel match di mercoledì contro Perugia. In apertura di gara Van Garderen prova a fare la voce grossa (subito quattro punti per il 3-4), ma i Campioni d’Italia non si disuniscono e con Djuric al servizio e Lanza in attacco scappano via già prima del time out tecnico (11-8). Nella parte centrale del set Trento guadagna due ulteriori lunghezze (15-11, 18-13) grazie nuovamente ad un break point del suo Capitano e gestisce bene il tentativo di rimonta dei padroni di casa (22-19) prima di chiudere per 25-22 grazie al primo tempo risolutore di Solé. Il secondo set fa registrare la partenza sparata della CMC che con Torres e Van Garderen scappa via 0-3 e poi 4-8. La squadra di Stoytchev non si scompone anche in questo caso e con Antonov in zona di battuta (anche un ace diretto) impone un contro break pesantissimo di 7-0 che consente ai gialloblù di arrivare al time out tecnici avanti di tre (12-9). In seguito la Diatec Trentino aumenta ancora i giri del proprio motore (+5 sul 14-9), non concedendo spazio ai romagnoli; sugli scudi ancora una volta Lanza ma anche Van de Voorde che a muro si fa sentire (22-17). Proprio il belga fissa il punteggio sul 25-19 con un primo tempo dopo che la formazione ospite aveva dimostrato di saper gestire bene il vantaggio. Nel terzo periodo si gioca punto a punto sino al 10-10, con i ravennate che mettono in mostra la buona vena realizzativa di Torres e i tricolori che rispondono con ancora Van de Voorde e Antonov (entrambi decisamente in crescita). In seguito Trento accelera con Lanza e Antonov (altro ace) per il 14-10; i padroni di casa reagiscono (16-14, time out di Stoytchev), ma poi prestano il fianco commettendo troppi errori al servizio e agevolando di fatto la corsa della Diatec Trentino verso il secondo 3-0 consecutivo in campionato, che arriva sul 25-21 con l’attacco di Djuric.

Sono contento soprattutto per il risultato raccolto anche in questa circostanza   – ha commentato a fine gara Radostin Stoytchev – . Come avevo dichiarato alla vigilia del match era l’unica cosa che contava in un periodo così pieno di impegni; si tratta di un 3-0 fondamentale, arrivato anche attraverso una buona prestazione. Abbiamo accusato solo un momento difficile in apertura del secondo set e in quel caso è stato bravo Antonov col servizio a riportarci subito sui binari desiderati; in seguito siamo stati molto efficaci in contrattacco e sull’onda lunga dell’entusiasmo siamo riusciti a chiudere anche il terzo parziale. Va bene così, ma ora pensiamo subito ai prossimi importanti appuntamenti che ci attendono”. Per la Diatec Trentino la trasferta proseguirà ora verso Salonicco, dove i Campioni d’Italia saranno di scena mercoledì sera (ore 18 – diretta Radio Dolomiti e www.laola1.tv) per sfidare il Paok nel secondo turno della Pool C di 2016 CEV Denizbank Champions League. In SuperLega l’impegno più vicino è invece quello in programma domenica 22 novembre al PalaTrento contro Modena (ore 18). Prevendite biglietti attive anche suwww.vivaticket.it.

Comments

comments