Le Zebre Rugby mostrano bel gioco cogliendo il bonus contro i Blues al Lanfranchi

0
30

I bianconeri hanno ritrovato il pubblico di Parma ad una sola settimana dalla vittoria di sabato scorso contro gli scozzesi dell’Edinburgh. Biagi e compagni hanno ospitato i gallesi Blues già affrontati in stagione nella pesante sconfitta dell’esordio del 6 Settembre scorso all’Arms Park di Cardiff. Subito botta e risposta tra le due squadre nei primi due assalti: avanti i bianconeri in meta con Van Zyl alla bandierina destra mentre rispondono i gallesi con un’azione simile che porta in meta Thomas. Zebre padrone del campo con belle fasi alla mano; pericoloso il XV di Guidi prima con l’azione combinata Bisegni –al rientro oggi dopo sei mesi s’infortunio- e Sarto e poi ancora in meta con l’intercetto di Pratichetti che strappa 50 metri con Van Schalkwyk a segnare sotto i pali. I padroni di casa potrebbero portarsi oltre il break intorno al 20° ma prima decidono di giocare due falli nei 22 e poi Canna fallisce il piazzato sul terzo fischio consecutivo di Wilkinson. I Blues dopo dieci minuti di sofferenza ritrovano territorio solo grazie all’indisciplina avversaria ma sono sempre le Zebre col loro gioco veloce a rendersi pericolose portandosi in meta con Meyer che raccoglie un intelligente calcetto di Canna. Manici prova a rubare l’ovale in ruck ma viene sanzionato dall’arbitro: Patchell muove così il tabellino ospite al 33° mentre sono brave le Zebre a difendere l’assalto seguente dei blu-celesti. A cavallo dell’intervallo le Zebre vanno vicine alla quarta segnatura per tre volte col TMO Falzone che nega la meta a Canna, positivo nel gioco tattico al piede quest’oggi. La mischia chiusa da territorio a Navidi e compagni che giocano due rimesse nei 5 italiani ma la difesa italiana avanza e trova il fallo in ruck. L’ala Sarto infiamma in Lanfranchi al 55° con una splendida serpentina che non trova però Canna a pochi metri dalla meta. Dopo tante occasioni non sfruttate i Blues segnano con un bella azione di Williams che rompe il placcaggio di Lovotti e serve James per la facile meta che riporta gli ospiti sotto break. Cardiff potrebbe portarsi a -1 ma Patchell sbaglia il piazzato ottenuto dopo una mischia ben ingaggiata. Gli avanti gallesi sembrano prendere in mano la gara mettendo molta pressione al XV del Nord-Ovest che, nonostante il giallo a De Marchi, vince la mischia ai 5 metri e risale ancora vincendo un altro ingaggio sulla metà campo. Le Zebre trovano fiducia grazie anche alle forze fresche dalla panchina e chiudono in attacco. A 5 minuti dal termine i bianconeri calciano in touche un fallo trovando la meritata meta del bonus con la rolling maul che porta in meta Van Schalkwyk. Finisce 26-15 al Lanfranchi, giornata storica per le Zebre che colgono per la prima volta i cinque punti nonché la prima serie di due vittorie consecutive nel Guinness PRO12 superando proprio i Blues in classifica.

Le impressioni dell’head coach Gianluca Guidi al termine del match :”Anche oggi ho visto un gruppo di ragazzi che crede nei propri mezzi e che ha fatto del lavoro una filosofia per rivaleggiare con tutti. Abbiamo mostrato una prestazione offensiva importante con 9 occasioni da meta. Il gruppo sta sovvertendo certi equilibri, per la prestazione di oggi va dato credito al gruppo ed allo staff che lavora bene grazie alla professionalità di tecnici come Roselli e Jimenez. C’è ancora troppa frenesia in alcune soluzioni offensive: dobbiamo essere più tranquilli ma oggi il bicchiere è mezzo pieno: con questa volontà di giocare possiamo migliorare il nostro cinismo e rivaleggiare contro tutti con il gioco. L’ultima difesa col risultato già acquisito dimostra la tenacia di questa squadra. Se le prestazioni sono queste la strada è quella giusta”.

Le parole del capitano George Biagi l partita si vince in 23 la panchina ha dato un apporto incedibile. Troppo frenesia nei loro 22 per segnare. I buchi in difesa sulla loro meta nella ripresa non deve più accadere. In realtà non è cambiato nulla, continuiamo a lavorare, il gioco non viene subito bisogna crescere e ora dobbiamo continuare a crescere anche nelle due prossime trasferte. Cinque punti sono un bellissimo traguardo per questo gruppo nel quale cresce la fiducia”.

Il commento del migliore in campo odierno Carlo Canna :”Abbiamo sofferto a metà secondo tempo, ma con una grande mischia abbiamo risolto quel momento chiave della gara. Abbiamo sempre cercato di giocare: confidenti in difesa e pericolosi in attacco. Questo é un risultato costruito fortemente in settimana. Siamo una squadra molto giovane: col rientro di giocatori esperti dal mondiale abbiamo migliorato la fiducia soprattutto nelle fasi statiche fondamentali per avere possesso e territorio. Una vittoria del gruppo!”.

Le Zebre si ritroveranno lunedì 2 Novembre alla Cittadella del Rugby di Parma per preparare il settimo turno del campionato Guinness PRO12 che vedrà il XV del Nord-Ovest in trasferta a Swansea in Galles contro gli Ospreys sabato prossimo 7 Novembre.

Comments

comments