Morto per arresto cardiaco il capitano della Fiorentina Davide Astori

0
440

La notizia che lascia tutti senza parole è la morte di Davide Astori, capitano della Fiorentina e nel giro della nazionale. Il difensore centrale 31enne è stato ritrovato questa mattina senza vita nella camera d’albergo dove la squadra viola alloggiava in vista della trasferta di Udine.

Cresciuto nelle giovanili del Milan, il difensore si confermò tra i grandi del nostro campionato con la maglia del Cagliari, vestita per sei stagioni tra il 2008 e il 2014. Un anno alla Roma in prestito e poi tre anni in maglia viola, dove aveva trovato la sua dimensione come campione.

Nel giro della Nazionale tra il 2011 e il 2017, venne convocato dal CT Prandelli per la Confederations Cup 2013, conclusasi con la conquista del bronzo della manifestazione vincendo ai rigori contro l’Uruguay, gara nella quale realizzò il gol dell’iniziale vantaggio azzurro.

Lascia la compagna Francesca e la figlia Vittoria, di appena due anni. Rinviate a data da destinarsi tutte le gare odierne della 27a giornata di Serie A, comprese Udinese-Fiorentina e Genoa-Cagliari e i posticipi di Serie B Avellino-Bari e Carpi-Venezia. Allo stadio Marassi di Genova la notizia del rinvio della gara dovuto all’evento drammatico ha suscitato un lunghissimo applauso da parte di tutti i tifosi.