POMERIGGIO ALLO SKATE PARK DI TRENTO: UN TOCCO TEDESCO ALLA CITTA’

0
44

Ne fanno parecchie di iniziative per ragazzi, allo SkatePark di Trento in via delle Ghiaie, nella zona sportiva della città. E queste hanno un sapore lievemente Hip Hop e Punk, ovvero di culture urbane molto di tendenza, ma anche contestualmente di nicchia.

Siamo andati a passare il pomeriggio in compagnia dei giovani skater di Trento, che si stavano allenando insieme ai giovani bikers, in acrobazie, torsioni e salti sulle 4 ruote e sulle 2 ruote, ma anche con qualche bambino più piccolo in miniscooter (monopattino) e rollerblade.

Il sabato pomeriggio per gli skaters è sacralmente dedicato a “giocare”: di età tra gli 8 e i 17 anni viaggiano su e giù dalle pedane e dalle rampe di lancio facendo qualche numero da video e specialmente socializzando e studiando trucchi e segreti per migliorare le performances. “Devi fare così, devi saltare là” i più abili insegnano, gli altri eseguono le prove, anche cascando.

Dei ragazzi di oggi in periferia della città almeno tre diverse le compagnie: i punk, gli hip hop e i più piccoli, che non hanno esitato a farci fare delle foto alle loro performances, lesinando però nel mostrarsi poi alle macchine, restando distanti dall’obiettivo e rientrando in azione non appena le foto sono state scattate.
Insomma, una cultura diversa dal solito, proprio di nicchia, che si mostra però con i suoi disegni, che sono impressi su tutto il parco skate, per lasciare in qualche modo un ricordo.

Ci si sente un pò più tedeschi dopo un pomeriggio passato allo skate park, anche se i nostri giovani sono meno “spacconi” e molto più “timidi” hanno comunque mostrato parecchia abilità, fuori dagli obiettivi. Giovani tranquilli e divertenti.

Peccato invece assolutamente non per i bei graffiti dentro la zona skate park, ma invece per tutte quelle firme a vernice, senza arte né parte, fuori dal parco, spavalda maleducazione e imposizione di potere. dove capeggia anche ACAB, per sottolineare quanto tale sport sia stato vituperato, scritte che hanno lasciato ovunque traccia politica, dove, francamente, un senso non vi è, trattasi di sport e di gioco, vogliamo politicizzare pure quello? Riduttivo e superficiale. Almeno per quanto riguarda l’ingegno nel dedicarsi ad attività acrobatiche in bmx e skate, che sono molto belle da vedere ma anche da provare.

Comments

comments