Riparte con la DIATEC Trentino la Volleyball Champions League

0
28

Dopo un mese di pausa, riparte la 2016 CEV DenizBank Volleyball Champions League. Domani sera, martedì 19 gennaio, al PalaTrento sarà già tempo del penultimo turno (l’ultimo interno) della League Round della più importante rassegna continentale per club; la Trentino Diatec attenderà la visita dei greci del Paok Salonicco nel testacoda (prima contro ultima) della Pool C. Fischio d’inizio programmato per le ore 20.30, con diretta tv su Fox Sports, Radio Dolomiti e streaming live audio e video sul sito www.laola1.tv.
QUI TRENTINO DIATEC Il terzo impegno nel giro di cinque giorni offre la ribalta in una manifestazione differente per i Campioni d’Italia, che dopo Coppa Italia e SuperLega misureranno la propria condizione e le proprie ambizioni anche in campo europeo, con la stretta necessità di portare a casa la vittoria. Dopo la sconfitta dello scorso 16 dicembre a Tours (la prima in CEV Champions League di questa stagione), i gialloblù non posso perdere altro terreno se vogliono restare, come hanno fatto nelle precedenti quattro giornate, al comando della Pool C. Da questa edizione il primo discriminante per la classifica è il numero di vittorie e non i punti, quindi Trentino Volley, che in graduatoria precede i francesi di due lunghezze, dovrà necessariamente vincere le ultime due gare e al massimo solo una di queste al tie break (nel sesto turno è in programma la trasferta a Maaseik) se vorrà restare davanti e garantirsi, oltre alla matematica qualificazione, anche un sorteggio più morbido nei Playoffs 12.
“Dobbiamo assolutamente riprendere la corsa anche in campo europeo – ha spiegato Radostin Stoytchev , ma sappiamo che non sarà semplice perché Salonicco è una buona squadra, dotata di tre giocatori con grande esperienza internazionale, primo fra tutti il palleggiatore Kournetas. Gli avversari avevano saputo già metterci in seria difficoltà nel match giocato due mesi fa in Grecia e dopo il cambio di allenatore avranno sicuramente un modo differente di giocare. Abbiamo poco tempo per preparare questo appuntamento ma non possiamo sbagliarlo: per noi è una partita decisiva”.
L’allenatore della Trentino Diatec avrà a disposizione l’intera rosa di tredici giocatori e rifinirà la preparazione al match questo pomeriggio con l’unica sessione di allenamento tecnico-tattica a disposizione prima dell’appuntamento. Trento-Salonicco sarà la quarantesima partita europea casalinga della storia di Trentino Volley, la trentesima di sempre in Champions League al PalaTrento dove sino ad ora ha ottenuto ventisei vittorie e tre sole sconfitte: una di queste però è riferita proprio ad una sfida contro una compagine greca (20 gennaio 2010, successo dell’Olympiacos al tie break). Sempre restando in tema di numeri, per la Società di via Trener quella con gli ellenici sarà la 115^ partita internazionale di sempre, la 87^ in ambito europeo, la 67^in Champions League. In questa occasione Solé andrà a caccia del millesimo punto in maglia gialloblù (gliene mancano appena tredici dopo gli otto realizzati domenica a Padova).
GLI AVVERSARI Senza più particolari speranze di qualificazione ai Playoffs 12 della competizione, il Paok Salonicco giunge a Trento per cercare comunque un successo di prestigio e i punti che potrebbero aprire uno spiraglio qualificazione al Challenge Round di Coppa CEV, a cui accedono la peggiore seconda e le migliori terze classificate della fase a gironi. Rispetto al match d’andata i bianconeri, alla prima partecipazione alla CEV Champions League della loro storia grazie allo scudetto vinto nella passata stagione, presentano novità in panchina. A dirigere la squadra al posto dell’esonerato Jeliazkov c’è infatti Ioannis Kalamazidis, ovvero l’allenatore che aveva portato allo storico double (scudetto più campionato) il Paok; come suo secondo, un volto noto alla pallavolo trentina: Kostantinos Papadopolus, nelle precedenti ultime due stagioni tecnico dell’Argentario Cognola in Serie B2 femminile. I bianconeri sono reduci dal successo di sabato sera per 3-0 nel campionato greco contro il Panathinaikos, una vittoria che ha consolidato la quarta posizione in campionato (a meno sette punti dalla capolista AOP) e che ha messo in evidenza il buon momento di forma dei giocatori di palla alta Cepeda (opposto), Petroglu e Jimenez (schiacciatori), già particolarmente incisivi nel match d’andata (40 punti in tre). La rosa del Paok Thessaloniki: 1. Javier Ernesto Jimenez Scull (s), 2. Ioannis Pantakidis (c), 3. Dmitrios Gkaras (l), 4. Athanasios Ntinas (c), 5. Athanasios Terzis (p), 6. Vasileios Kournetas (p), 7. Arntit Sampanai (o), 8. Abreu Rolando Cepeda (o), 10. Dimos Makrakis (l), 11. Krasimir Georgiev (c), 13. Dimitrios Efraimidis (s), 15. Vasileios Karasavvidis (s), 17. Petros Petroglou (s). Allenatore Ioannis Kalmazidis.
LA SITUAZIONE DELLA POOL C
Trentino Diatec al comando della classifica del girone grazie a tre vittorie in quattro partite e a 10 punti totalizzati sui dodici disponibili; il vantaggio rispetto alla prima inseguitrice Tours è però minimo visto che il primo discriminante è il numero di successi e solo a parità di questo si guardano i punti. I francesi avranno il vantaggio in questo turno di gare di conoscere già il risultato della diretta antagonista, disputando il match casalingo col Maaseik solo mercoledì 20. Nella sesta ed ultima giornata, in programma già martedì 26, spazio a Noliko-Trentino Diatec e Paok-Tours. La prima classificata di ognuna delle sette Pool e le migliori cinque seconde accederanno ai Playoffs 12.
I PRECEDENTI In archivio le due Società hanno solo il precedente legato al match del girone d’andata, giocato in terra ellenica il 18 novembre e risolto in favore dei Campioni d’Italia per 1-3 con parziali di 22-25, 25-18, 21-25, 13-25. Contro squadre greche Trentino Volley ha però disputato altre quattro partite ufficiali, due contro l’Olympiacos Piraeus (sfidata in occasione della fase a gironi del torneo 2010), una contro l’Iraklis (altra squadra di Salonicco, sconfitta per 3-1 in finale dell’edizione 2009) e una con il Patrasso (affrontato in 2005 Coppa CEV il 13 novembre 2004). Il bilancio complessivo sorride a Trento per 4-1; l’unica sconfitta contro formazioni elleniche è riferita ad una gara giocata proprio al PalaTrento contro l’Olympiacos il 13 gennaio 2010 (2-3).
GLI ARBITRI La gara sarà diretta da José Luis Mira Arrarte, primo arbitro spagnolo di Alicante, e dal croato Milan Rajkovic, secondo arbitro di Rijeka. Nessuno dei due fischietti vanta precedenti ufficiali rispetto a Trentino Volley.

Comments

comments