SuperLega, al PalaPanini è ancora grande Itas Trentino: Modena espugnata in tre set e secondo posto confermato

Russell in attacco, Itas Trentino

Il 72° derby dell’A22 esalta le qualità e la continuità di rendimento dell’Itas Trentino. I Campioni del Mondo questa sera hanno espugnato il PalaPanini di Modena centrando un altro risultato di assoluto rilievo nella regular season che si concluderà sabato prossimo, grazie al 3-0 con cui hanno fermato i padroni di casa dell’Azimut Leo Shoes Modena. 

Il risultato consente alla formazione di Lorenzetti di conservare il secondo posto in classifica, che diventerà definitivo in caso di una vittoria da tre punti nell’anticipo dell’ultimo turno con Monza.

Trento si è assicurata la possibilità di essere padrona del proprio destino grazie ad una prova corale maiuscola, in cui il trio di palla alta (ben gestito da un ottimo Giannelli) ha saputo esaltarsi e mettere a terra sempre il pallone quando contava: 15 punti per Kovacevic (mvp con il 52% in attacco) e 14 a testa per Russell (con 3 ace ed il 50%) e Vettori (con 3 muri e 2 ace). Con questa incisività a rete, Modena non è mai riuscita a restare in scia agli avversari nei primi due set e quando vi è riuscita, come nella parte centrale del terzo, ha poi pagato i successivi troppi errori, che hanno consentito così agli ospiti di chiudere in tre set il discorso e portare a casa tre punti pesantissimi.

La cronaca del match. L’Itas Trentino si presenta di fronte al sold out del PalaPanini (oltre 5.000 spettatori) con lo schieramento preannunciato alla vigilia: Giannelli in regia, Vettori opposto, Russell e Kovacevic in banda, Codarin e Candellaro al centro, Grebennikov libero. L’Azimut Leo Shoes Modena risponde con Keemink al palleggio, Zaytsev opposto, Urnaut e Bednorz schiacciatori, Mazzone e Holt centrali, Rossini libero. L’inizio di partita è tutta nel segno di Russell, che con i suoi servizi mette subito in difficoltà il sistema di cambiopalla dei padroni di casa, trovando anche un ace e due pipe vincente per il 6-1 che costringe Velasco a chiedere subito un time out. L’Azimut Leo Shoes prova a reagire con Mazzone (9-6 e poi 10-8), ma poi viene spinta di nuovo lontano dall’accelerazione degli iridati guidati da Vettori e Giannelli (15-10). Kovacevic sale in cattedra in attacco e disegna un ulteriore allungo (+6, 20-14 con nuovo time out locale) che vale di fatto la vittoria del primo parziale, chiuso già sul 25-19 grazie soprattutto alla continuità a rete di Russell.

Nel secondo parziale il rapporto di forza fra le due formazioni non cambia; Trento trova subito un vantaggio sempre più ampio (6-4, 10-6), che difende coi denti anche nella parte centrale (17-13) grazie alla costanza a rete di Kovacevic. Modena ha qualche fiammata, ma non riesce mai ad esprimere un gioco corale e l’Itas Trentino ne approfitta anche grazie a due muri quasi consecutivi di Vettori sul neoentrato Tillie (20-14). L’opposto emiliano realizza anche un ace per il 22-14 e poi chiude i conti assieme a Russell, già sul 25-17.

I Campioni del Mondo vogliono chiudere il match già nel terzo set e, dopo una iniziale lotta punto a punto, aumentano l’andatura con Vettori scatenato (9-5). Modena però cambia ritmo in battuta ed in attacco e torna in partita già a quota 10; da lì in poi si gioca punto a punto sino al 17-17. Trento ha più argomenti da mettere sul piatto: il neoentrato Van Garderen (in campo per Russell) trova un paio di attacchi pesantissimi ed indirizza anche il terzo set verso il versante ospite (22-20). Il 3-0 viene sigillato già sul 25-22 con un attacco proprio dello stesso olandese.

“Siamo stati bravi a reggere ottimi ritmi dal punto di vista tecnico, lavorando molto bene in difesa ed in attacco mentre un po’ un meno abbiamo fatto col servizio – ha dichiarato l’allenatore dell’Itas Trentino Angelo Lorenzetti al termine del match – . Abbiamo approfittato dell’assenza di Christenson per portare a casa un successo che ci consentirà di giocarci sino all’ultima giornata il secondo posto in classifica. Per questo motivo ai ragazzi non posso far altro che applausi, anche se ora dobbiamo immediatamente spostare il nostro obiettivo sulla Finale di CEV Cup”.

Per i Campioni del Mondo solo poche ore prima di scendere di nuovo in campo per una partita ufficiale, programmata già per martedì 19 marzo alla BLM Group Arena contro i turchi del Galatasaray nella Finale d’andata di 2019 CEV Cup (ore 20.30 – gara non compresa in abbonamento). In SuperLega, invece, l’impegno più vicino è quello di sabato 23 marzo sempre in casa contro il Vero Volley Monza (ultima di regular season).