PROGETTO MANIFATTURA A FAVORE DELLA VALORIZZAZIONE DEL PATRIMONIO EDILIZIO

0
24

Non se ne parla mai e spesso si preferisce costruire ex novo invece di riqualificare. Da marzo invece presso Progetto Manifattura di Rovereto si terrà il ciclo di convegni “Sostenibilità e valorizzazione del patrimonio edilizio”.

I 5 incontri sono organizzati da Macro Design Studio, società all’avanguardia di consulenza in materia di sostenibilità energetico-ambientale per sviluppatori, progettisti e imprese di costruzione. La serie di convegni ha lo scopo di offrire ai professionisti spunti di riflessione e momenti di confronto tecnico tra esperti del settore della riqualificazione green e nella conservazione delle risorse e delle energie, nello sviluppo sostenibile e nella qualità dell’abitare.

Spiega Paola Moschini, amministratore di Macro Design Studio, architetto e LEED AP: «Affronteremo il tema del risanamento del patrimonio edilizio, la vera grande sfida oggi per il rilancio economico e il risparmio energetico del settore delle costruzioni. Si parlerà poi di certificazioni per la sostenibilità in edilizia, facendo chiarezza sullo stato dell’arte dei protocolli più diffusi. Nel terzo incontro si analizzerà l’involucro la cui rilevanza è centrale oggi nel tema architettonico, sia come durabilità e estetica ma soprattutto come scambio energetico tra interno ed esterno». Negli ultimi due incontri invece si affronterà il tema delle costruzioni in legno e della certificazione ad essi dedicatati, ARCA (ARchitettura, Comfort, Ambiente), analizzando i vantaggi qualitativi ed economici di questo nuovo strumento. «Il ciclo si chiude infine con l’incontro di giugno con una discussione sulla valutazione LCA (Life Cycle Assessment, l’analisi del ciclo di vita del prodotto), e l’EPD (Environmental Product Declaration, dichiarazione ambientale di prodotto), con l’obiettivo di descrivere l’applicabilità di queste analisi e l’importanza delle etichette ambientali nel settore costruzioni», spiega Moschini.

Al termine dell’incontro verrà rilasciato l’attestato di partecipazione. 
Richiesto il riconoscimento di 4 crediti formativi  presso il Consiglio Nazionale degli Architetti; Pianificatori Paesaggisti e Conservatori (CNAPPC), nell’ambito della formazione continua permanente, come stabilito dal Regolamento per l’aggiornamento obbligatorio vigente dal 1 gennaio 2014.

Comments

comments