Aumenta il commercio in Trentino: molto bene articoli sportivi e medicinali

Unicode

Da alcuni anni a questa parte, l’importanza rivestita dal commercio in Trentino ha suggerito l’opportunità di approfondire i  dati delle analisi congiunturali e di quelle relative all’economia del territorio per esaminare ulteriormente il settore del commercio al dettaglio e quello all’ingrosso.

In termini generali, in base alle elaborazioni dell’Ufficio studi e ricerche della Camera di Commercio, al 31 dicembre del 2017 risultavano iscritte al Registro delle imprese 3.881 attività dedite in via prevalente al commercio al dettaglio in sede fissa, di cui 3.578 effettivamente attive. Si tratta di valori che rappresentano poco meno dell’8% del totale delle imprese con sede sul territorio.

Per quanto riguarda le unità locali, al termine del 2017 risultavano iscritti 8.469 negozi dediti in via prevalente o secondaria al commercio al dettaglio. Nel corso del 2017 si è verificata una riduzione significativa del nume degli esercizi di vendita di quasi 90 unità, mentre è aumentata leggermente la superficie di vendita rispetto all’anno precedente. Se si considera la serie storica dei dati disponibili, si riscontra che, l’incremento del numero di esercizi è pari al 3,1% negli ultimi 10 anni, mentre la superficie di vendita ha registrato un tasso di crescita decisamente superiore, pari all’11,4%.

A partire dal 2009, le variazioni più rilevanti per singola specializzazione riguardano essenzialmente una crescita significativa dei negozi di articoli sportivi (+48), di negozi specializzati nella vendita di medicinali (+37), di tabaccherie (+35) e di negozi dediti alla vendita di altri prodotti alimentari in esercizi specializzati.

Le diminuzioni più significative riguardano invece gli esercizi al dettaglio di ferramenta (-60), i negozi specializzati nella vendita di prodotti tessili (-56), i negozi di giornali e articoli di cartoleria (-40) e le macellerie (-37).

L’occupazione che sono in grado di generare le imprese con sede in provincia di Trento è pari a 14.332 addetti complessivi di cui 4.293 indipendenti (soci, familiari, collaboratori) e 10.039 dipendenti. Passando a considerare il settore del commercio all’ingrosso in provincia di Trento, al 31 dicembre 2017 si rileva la presenza di 1.401 imprese registrate e 1.234 imprese attive. Nel corso degli ultimi anni (2010-2017) il loro totale ha segnato un’iniziale, graduale diminuzione e solo nel corso del 2015 ha mostrato una lieve inversione di tendenza in senso positivo. Rispetto al 2010 le imprese registrate sono diminuite di 133 unità e le attive di 125 unità.

A differenza di altri settori, in cui prevalgono le forme giuridiche “semplici”, il settore del commercio all’ingrosso si caratterizza per la preponderanza di forme giuridiche più complesse. Il 51,7% delle imprese registrate è infatti una società di capitali, il 25,1% è una società di persone, mentre solo il 21,9% è un’impresa individuale.