Festini Brosa: "Cinque donne leghiste parlamentari a Roma sono un record"

Ieri Matteo Salvini è salito sul palco della Sala della Cooperazione di Trento, assieme ai suoi colleghi e compagni di viaggio leghisti. Il suo fidato consigliere comunale Gianni Festini Brosa, tra un intervento e l’altro, ha accettato di rispondere a qualche domanda sul suo partito e sull’aumento delle quote rosa nella Lega.
 
È un momento storico per la Lega a livello nazionale ma soprattutto qui in Trentino.
Diciamo che Matteo Salvini ci porta bene, perché quando è venuto a Trento per le Comunali la Lega è riuscita ad inserire sei Consiglieri, quindi ad aumentare di tanto il valore del Trentino. Siamo di fatto il secondo partito della città grazie a queste elezioni; oggi è venuto a dirci grazie per il nostro exploit, pari a fino al 20% di voti sulla città e il 27% in provincia. Di certo, ringraziamo le periferie.
Una rosa di parlamentari che è composta da molte donne: si è riusciti ad aumentare le quote rosa. È un messaggio positivo, rispetto a quanto le donne sono state attive in politica in passato.
Devo dire che la Lega, che è sempre stata nominata come maschilista – persino sessista, in taluni casi – ha dimostrato che le donne che aveva vicino non erano lì per essere usate, ma perché imparassero a fare politica. Di fatti, il consenso di queste elezioni ha portato al risultato favorevole di cinque donne leghiste parlamentari a Roma. È un record dappertutto, soprattutto perché, per come è stata fatta la legge, non era adeguato che in ogni collegio ci potesse essere il 60% – 40%. Ma noi ce l’abbiamo fatta, prendendo anche i collegi dichiarati non eleggibili.
Una piccola provocazione: tutte queste quote rosa potrebbero aiutare per nominare come Presidente della Provincia una donna? Per esempio… Martina Loss?
Martina Loss non è entrata al Senato pur avendo 98 mila voti, a causa di una distanza del 4% dall’SVP. Questo bisogna dirlo: nonostante il lavoro forte fatto dalla Lega e dalla coalizione in provincia di Bolzano, non si è riusciti a scalfire quel potere. Se è da trovare questa soluzione, non si sa