Sutto: “Necessarie maggiori regole su dove parcheggiare i monopattini in città”

Negli ultimi mesi, in diverse città italiane hanno fatto la loro comparsa i monopattini elettrici. Veri e propri “mini scooter” che, al costo di pochi centesimi al minuto, possono essere noleggiati per circolare in zone dedicate, spesso centrali, dei grandi centri italiani.

Una delle “comodità” di questi strumenti è sicuramente il fatto che gli utenti, attraverso un’applicazione, possano comodamente trovare il monopattino più vicino a loro, noleggiarlo e “terminare la corsa” una volta arrivati a destinazione lasciando il monopattino per strada, purché ci si trovi in un’area supportata dall’applicazione, altrimenti si dovrà cercare “l’area verde” più vicina.

Se da un lato quello dei monopattini elettrici può essere un’ottima soluzione per contrastare il traffico e l’inquinamento nelle grandi città italiane, dall’altro è evidente come la mancanza di parcheggi dedicati a questi strumenti spesso gettino le città nel caos con i marciapiedi e strade pieni di monopattini parcheggiati “come capita”.

Questo problema, dettato principalmente dalla maleducazione degli utenti e dalla poca attenzione di chi gestisce questo tipo di servizi, ha fatto si che si creassero numerosi disagi, con persone costrette a fare lo slalom sui marciapiedi tra monopattini parcheggiati male o per strada, rischiando di investire “guidatori spericolati”. Altro problema riguarda poi le persone con disabilità fisiche, le quali spesso inciampano o non riescono ad arrivare a destinazione proprio a causa dei monopattini.

In questo senso, i deputati della Lega Mauro Sutto e Alessandra Locatelli, hanno presentato un’interrogazione per cercare di arginare il problema e regolamentare finalmente questo caos che si è venuto a creare in diverse città italiane.

Sutto e Locatelli, mostrandosi molto attenti alle lamentele della popolazione, hanno contestualmente affermato: “Stop al far-west dei monopattini elettrici abbandonati su strade e marciapiedi. Le persone con disabilità motoria, sensoriale ma anche anziani e genitori con carrozzine o passeggini costretti ogni giorno a fare slalom e piroette per evitare incidenti. Abbiamo presentato un’interrogazione al governo sulla deriva di queste soste selvagge”.
Proseguendo nel loro intervento i due deputati della Lega hanno ribadito come sia fondamentale non solo effettuare i dovuti controlli per le strade ma sopratutto creare aree apposite al parcheggio dei monopattini elettrici, così da prevenirne “l’abbandono” per le strade.
“Servono regole chiare per garantire innanzitutto sicurezza, diritto alla mobilità e accessibilità degli spazi in favore in particolare delle persone con disabilità” hanno poi concluso Mauro Sutto e Alessandra Locatelli.