Attualità

Il Tirolo dice sì a portare le gare olimpiche di bob a Igls

Insieme ai NEOS del Tirolo, il Team K ha avanzato la proposta la pista di bob di Igls come sede delle gare di bob e skeleton alle Olimpiadi invernali del 2026. Invece di costruire una nuova pista a Cortina, con un costo di quasi 100 milioni di euro, sarebbe evidentemente più sensato utilizzare quella di Igls, la cui ristrutturazione è già prevista. Il Consiglio provinciale tirolese ha approvato una mozione che impegna la Giunta a valutare l’uso della pista di Igls per le Olimpiadi del 2026 e a prendere contatto con il Governo italiano e il Coni. 

“A Cortina non si è ancora iniziato a costruire e si spera sia ancora possibile evitare un progetto insostenibile e milionario. Con la mozione approvata dal Landtag tirolese, il Land Tirol tende la mano anche ai colleghi dell’Euregio. Dopo le nostre iniziative, in cui come Team K abbiamo richiamato l’attenzione sul fatto che l’utilizzo delle strutture esistenti a Igls sarebbe stato molto più ecologico ed efficiente in termini di costi rispetto alla costruzione di una nuova struttura a Cortina, l’approvazione della mozione nel Consiglio provinciale tirolese è un passo nella giusta direzione. Basta con il campanilismo, dobbiamo considerare possibili soluzioni transfrontaliere. I cittadini non accettano più di ascoltare prediche sulla sostenibilità, senza poi vedere azioni conseguenti. È giunto il momento che il presidente Kompatscher si schieri con il suo collega tirolese Mattle e faccia pressione sul Governo italiano e sul Comitato Olimpico. Sarebbe coerente con i valori sempre professati di cooperazione a livello di Euregio, di sostenibilità ambientale e di bilancio, perché in fin dei conti anche gli altoatesini sarebbero chiamati a contribuire per i costi di gestione della pista di Cortina”, sostiene Alex Ploner.

Alex Ploner e Paul Köllensperger avevano scritto una lettera al CIO su questo tema e avevano tenuto una conferenza stampa con i colleghi tirolesi dei NEOS proprio nel tentativo di attirare l’attenzione sul tema. Il CIO e gli organizzatori italiani hanno promesso Giochi Olimpici sostenibili per il 2026. Il Team K è convinto che a queste promesse debbano seguire azioni concrete e augura alla Giunta tirolese di cogliere un pieno successo.

Secolo Trentino