Cultura

Personaggio dell’anno per Secolo Trentino: chi è stato nominato e chi è stato scelto

E’ Giorgia Meloni il personaggio dell’anno per la redazione di Secolo Trentino. La decisione è frutto di un’attenta analisi compiuta facendo un confronto anche con altre figure che hanno avuto un ruolo nel 2022, tali da essere determinanti – per certi aspetti e in taluni contest(i) – in lizza con Zelensky, Musk, di Maio.

Alla fine la scelta è ricaduta sull’attuale Premier, per essere riuscita ad arrivare alla Presidenza del Consiglio dei ministri con un partito a larga maggioranza e una linea politica chiara dopo anni di governi tecnici o di larghe intese.

Cosa portavano con sé tutti e 4 i nominati?

1- Il personaggio scomparso: Luigi di Maio, l’unico a poter vantare la dicitura su wiki di “ex politico italiano” (unico in quanto solo) diventato un asso del MoVimento 5 Stelle, salito ai vertici con poche semplici mosse social, in quattro e quattr’otto, vittima della regola dei due mandati, anzi no .. vittima del crollo del partito, da prima forza politica nazionale finito in retroguardia (ma ridete piano perché sta comunque davanti al Partito democratico); Luigi, passato da ex ingegnere ad ex giurista, da ex precario a ex politico, ora impegnato nel ruolo del fantasma. Ritiratosi dalla scena politica, dai social e dalle televisioni in pochi click. Andata e ritorno. Si stava chiedendo dunque la redazione “che cosa sta facendo Luigi di Maio”? Matrimonio, laurea o lavoro?

2 – Il personaggio sovraesposto: Volodymyr Zelensky, che con di Maio condivide un anomalo percorso di rapida affermazione politica. Ex attore di serial, ex conduttore di cabaret e ora conduttore di una nazione assolutamente centrale nella geopolitica, l’Ucraina, dal 2019 al centro degli interessi USA. Diventato famoso per aver mandato in scena la guerra in diretta con poche semplici mosse social (dopo la vigliacca invasione da parte di Putin ndr)#. La redazione lo ha nominato in quanto “utile” pedina di un sistema che decide le sorti del pianeta tra meeting on line, comunicati e dirette in streaming, conferenze social, montaggi cinematografici, in pochi click. Andata e ritorno. Si stava chiedendo dunque la redazione “che ne sarà del presidente ucraino e della sua regione?” NATO, Unione Europea o Ex Unione Sovietica?

3. Il personaggio autoimposto: Elon Musk, salito alle cronache in questo caso per i suoi super soldi, anch’egli un rampante internazionale, che in pochissimi anni ha gestito una fortuna con poche semplici mosse social – anche in questo caso – e ha perso una fortuna con la stessa rapidità in pochi click; prima acquistando milioni di profili fake su twitter, di fatto comprando se stesso, poi dando prova della sua capacità imprenditoriale licenziando interinali, ancora via social, nonché, per le scelte fatte e per il tipo di prodotto trattato, uno degli imprenditori più colpiti dal Covid. Anche Testa è stata ferma nella produzione e ha perso il 20% del proprio indotto. Andata e ritorno. Si chiedeva la redazione “che cosa farà da grande questo commediante?” Influencer, politico, imprenditore?

4- Il personaggio scelto: Giorgia Meloni è in contro tendenza rispetto alle mode. La motivazione è stata anticipata in apertura di articolo.

Non è arrivata al successo politico in pochi click e nemmeno grazie a strategie internazionali in combinato disposto, non ha investito eludendo le regole, ma le regole ha intenzione di dettarle. Una carriera fatta di coerenza e di sacrifici, con obiettivi chiari, tappe precise e scopi raggiunti. Di sola Andata.

L’impegno, la trasparenza e l’umiltà per la redazione di Secolo Trentino restano dei valori, a dispetto della furbizia, dell’opportunismo e della maleducazione che restano dei disvalori, nonostante che le apparenze vogliano far credere che è sufficiente farsi strada con poche semplici mosse social. In questo caso – parafrasando la nota canzoncina – non è difficile prevedere “cosa farà prossimamente la leader di Fratelli d’Italia”: italiana, donna, mamma, fa politica per lavoro ed è giornalista per formazione.

Ha vinto il merito: in mezzo a tanta fuffa e tanto sarcasmo è emersa la nomination più votata.

La Redazione

# Il nostro giornale è noto per fare sottilissima satira che molti non colgono costringendo a improbabili notine.

Secolo Trentino