Una morte lunga, un'agonia disumana.  E' questa la fine che fanno coloro i quali incorrono in sentenze quali la pena di morte, che tra le varie pene che si possono comminare a chi si macchia di un reato, risulta essere senza ombra di dubbio la più grave. Attualmente tale pena...
Ricordo di un tempo in cui fare il giornalista di professione era un qualcosa che dava immense soddisfazioni, un mestiere e non un lavoro, un qualcosa che si apprendeva dalla pratica e non solo mediante la teoria. Nella quale si apprendeva l’importanza di quella figura di mezzo tra il...
Come ogni anno la fantasia dei giornali italiani, nel periodo estivo, si riduce. E si ripetono i servizi dedicati ai "super maturati", i ragazzi che escono dall'esame di maturità con 100 e 100 e lode. Bene, bravi, bis. Peccato che, quest'anno, le interviste - da Nord a Sud -...
“A causa dello sfrenato ottimismo dell’epoca, la globalizzazione degli anni Novanta veniva utilizzata come parola d’ordine appena concepita: il pessimismo del mio saggio era profondamente alienante, se non addirittura aberrante, per molti. Il titolo scelto dall’editore diceva tutto: ‘L’anarchia in arrivo". Così scrive sul National Interest Robert Kaplan, saggista...
A pochi giorni dall'inizio dei Mondiali, un tema che da molti sembra "dimenticato" se non addirittura "ignorato" dai mass media: quel che si cela dietro il bellissimo spettacolo che sicuramente essi sapranno offrire al mondo intero è di ben altra bellezza; orrori e storie che in molti, fanno finta...
Il peso della "speranza": non suona bene anche a voi il suono di questa parola? Non vi rasserena l’idea che questo termine porta con sé? L’origine semantica da sola forse non basta per farlo intendere, bisognerebbe andare più in profondità, capire quello che metaforicamente questo termine assume in fatto...