Covid19. Anche il re della Thailandia scappa per isolarsi in Baviera

Se fino a pochi mesi fa, la Thailandia era una meta ” da sogno” per i turisti di tutto il mondo, oggi con lo scoppio dell’emergenza sanitaria causata dal coronavirus le cose sembrano radicalmente cambiate ed anche chi la dovrebbe governare decide di scappare via per rifugiarsi in luoghi più sicuri.

E’ il caso del sovrano della Thailandia, Maha Vajiralongkorn che, stando stando a quanto riportano i media tedeschi, per sfuggire all’epidemia di covid-19 che ha colpito gran parte del mondo (Thailandia compresa) avrebbe deciso di auto isolarsi in un lussuoso albergo bavarese, riservando per se tutto il Grand Hotel Sonnenbichl, sito nella famosa località turistica di Garmisch-Partenkirchen.

Secondo le prime indiscrezioni, il re starebbe trascorrendo la sua quarantena nel lusso più totale accompagnato “solamente” dai suoi più stretti e fidati collaboratori e da 20 concubine del suo harem personale.

Nonostante, da tempo, le autorità sanitarie di tutto il mondo ribadiscano l’importanza del distanziamento sociale e del rimanere (quanto più possibile) isolati dalle altre persone, questo messaggio non sarebbe stato recepito, almeno inizialmente, dal sovrano thailandese. Maha Vajiralongkorn infatti, si sarebbe presentato nella località bavarese con oltre un centinaio di persone, appartenenti tutte al suo entourage.

Sebbene l’Hotel avesse ricevuto un’autorizzazione speciale per ospitare il sovrano e i suoi “ospiti”, i media teutonici hanno però chiarito come ben 119 membri della sua stretta cerchia, sarebbero già stati rimandati in Thailandia per il sospetto che fossero malati e avessero contratto il tanto temuto coronavirus.

Questa, vera e propria, fuga del sovrano non sarebbe stata accolta molto favorevolmente dal popolo della Thailandia. Fonti internazionali infatti riportano come questo lussuoso auto-isolamento avrebbe scatenato l’ira della popolazione.

Che, attraverso i social network si sarebbero scatenati in pesanti critiche verso il monarca, reo di aver pensato solamente ai propri tornaconti personali e alla propria incolumità, abbandonando il proprio paese in uno dei momenti più delicati e difficili della storia recente.

Eppure il popolo thailandese dovrebbe essersi ormai abituato alle gesta quantomeno sopra le righe del proprio sovrano. Re Maha Vajiralongkorn infatti, non è nuovo a gesti controversi ed eccentrici, già in passato era salito agli onori della cronaca internazionale per l’organizzazione di feste sontuose per il compleanno del suo cane Foo-Foo (arrivando anche a predisporre un funerale di ben quattro giorni quando l’animale morì) o per essersi fatto paparazzare vestito solamente di jeans, una maglietta attillata e molti tatuaggi, vesti sicuramente inappropriate per un monarca del suo rango.

Carlo Alberto Ribaudo

1 commento

Comments are closed.