Erano le otto e mezzo del mattino di quel maledetto 8 agosto del 1956, quando nella miniera di carbone di Bois du Cazier, a ridosso di Marcinelle, nel comune di Charleroi in Belgio, si verificò il terzo incidente più grave della storia degli emigranti italiani all’estero dopo quello di...
Ricorre in questi giorni l'ottantesimo anniversario dell' Alzamiento Nacional. In quei giorni la Spagna Cattolica e Tradizionale si ribellò al tentativo di realizzare la rivoluzione bolscevica. Da questa insurrezione iniziò la Guerra Civile in Spagna, che fu il preludio alla Seconda Guerra Mondiale. Le principali potenze europee si impegnarono a...
"Troppo caldo e troppo rumore nelle valli trentine piene di turisti?". A ogni stagione estiva il problema si ripropone e qualcuno ha deciso di trascorrere il fine settimana in un rifugio alpino, al lontano dalle masse di tifosi che stanno accalcando le vie della Val Rendena. Non persone, ma...
È di poche ore fa la curiosa notizia, rimbalzata sulle testate giornalistiche di settore e sulle agenzie di stampa, secondo cui un uomo avrebbe sposato il suo iPhone.  “Vi dichiaro marito e IPhone”, questa infatti sarà stata la formula pronunciata nei giorni scorsi in una cappella di Las Vegas, città...
Raffaele Cantone (Napoli, 24 novembre 1963) è un magistrato italiano e dal 2014 presidente dell'autorità nazionale anticorruzione, in acronimo ANAC. Entrato in magistratura nel 1991, è stato sostituto procuratore presso il tribunale di Napoli e poi membro della direzione distrettuale antimafia napoletana fino al 2007. Dopo essersi occupato di molteplici indagini su clan camorristici tra cui i...
Come accade da diversi anni a questa parte non si può dire che il Festival dell'Economia viva e si alimenti solo delle immense sale che ospitano le differenti conferenze, bensì esso diviene - anche e soprattutto - luogo d’incontro; in grado di coinvolgere le piazze e le piccole ma affollate vie di una...
Sta facendo molto discutere la decisione presa la scorsa settimana dal Parlamento europeo in seduta plenaria, che con 500 voti favorevoli, 107 contrari e 42 astenuti ha dato il via libera all’ingresso nell’Unione europea dell’importazione, senza dazi fino al 2017, di 70mila tonnellate l’anno in più di olio d’oliva...
Nell'ottobre 2015, il noto sito pornografico Pornhub ha pubblicato un'infografica riguardo gli accessi degli utenti Android e Apple: dopo le varie percentuali riguardo l'origine degli accessi nei vari paesi, compare la voce delle categorie più ricercate. Tra gli utenti Apple la seconda categoria preferita è quella delle Milf, ossia delle...
“L’ho detto e lo ripeto: ho sbagliato a fidarmi di MoVimento 5 Stelle Senato e se legge sulle  # unionicivili diventerà una schifezza sono pronta a togliere firma ed a lasciare la politica.” Sono queste le parole utilizzate da Monica Cirinnà, la quale ha annunciato di fatto il rinvio del suo decreto che portava alla creazione di riunioni civili e alla possibilità per le coppie gay di sposarsi e adottare figli. Una decisione che è maturata, come detto da lei stessa, dopo il rifiuto in merito da parte del MoVimento di adottare il “Canguro”. Questo  è  un  procedimento  che  aveva  come  scopo  quello  di  annullare  oltre 6mila emendamenti presentati, numero poi sceso a 500. Di Maio, Di Battista e gli altri esponenti del M5S avevano preferito far sì che si svolgesse un normale dibattito in aula, una  decisione  inaccettabile  per  Monica  Cirinnà.  Questa  ha  poi  dichiarato  su Facebook:  “Siamo  tutti  d’accordo  sul  rispetto  delle  procedure  democratiche.  Ma  è sbagliato dire che non si baratta la democrazia con i diritti: la democrazia, senza diritti, è una forma vuota, e la politica senza coraggio non vale nulla”. Discussioni a parte, gli uomini di Grillo e di Casaleggio sono stati presentati al pubblico italiano come gli unici difensori della famiglia tradizionale.  Eppure nulla era stato fatto da questi che ostacolasse il riconoscimento giuridico delle coppie gay: la loro unica obiezione,  come ...
54 miliardi di euro: è questa l’ipotetica cifra cui ammonta il mercato degli uteri in affitto in Italia, ottenuta moltiplicando il numero delle donne disoccupate tra i 15 e i 64 anni  e l’eventuale prezzo di una maternità surrogata, che si aggira tra i 25 e i...