Uncategorized

E’ morto Benedetto XVI: il rivoluzionario incompreso

E’ morto nella mattinata odierna presso lo Stato del Vaticano Papa Benedetto XVI. La diocesi di Roma si era stretta in preghiera per il suo ex vescovo.

La Basilica di San Giovanni in Laterano, cattedrale della città eterna, si era riempita di fedeli qualche giorno fa, con file all’ingresso fin dal primo pomeriggio, per la messa di preghiera per Benedetto XVI, gravemente malato, celebrata dal cardinale vicario Angelo De Donatis.

“Benedetto XVI, umile operaio nella vigna del Signore, è testimone dell’Incontro” con Gesù, che è all’origine “dell’essere cristiano”, “collaboratore della verità e della gioia, dell’amore a Cristo e alla Chiesa.

Papa Benedetto XVI è stato un papa della Chiesa cattolica. È stato il 265º papa della Chiesa cattolica e vescovo di Roma, 7º sovrano dello Stato della Città del Vaticano, primate d’Italia, oltre agli altri titoli propri del romano pontefice, dal 19 aprile 2005 al 28 febbraio 2013. Teologo, è stato anche il settimo pontefice tedesco nella storia della Chiesa cattolica.

Nel concistoro ordinario dell’11 febbraio 2013 ha annunciato la sua rinuncia «al ministero di vescovo di Roma, successore di san Pietro», con decorrenza della sede vacante dalle 20:00 del 28 dello stesso mese: da quel momento il suo titolo è diventato sommo pontefice emerito o papa emerito, mentre il suo trattamento è rimasto quello di Sua Santità.È stato l’ottavo pontefice a rinunciare al ministero petrino, se si considerano unicamente i casi dei papi di cui si hanno fonti storiche certe o molto attendibili: Clemente I, Ponziano, Silverio, Benedetto IX, Gregorio VI, Celestino V e Gregorio XII. Al soglio pontificio gli è succeduto papa Francesco, eletto al quinto scrutinio il 13 marzo 2013 durante il conclave tenutosi nello stesso anno.

Come affermato da intellettuali come Luigi Bruschi Papa Ratzingher fu definito un conservatore rivoluzionario. Da una parte conservatore nel voler utilizzare strumenti del passato, persino nell’abbigliamento se si pensa alla mozzetta e al camauro, ma al contempo un Papa rivoluzionario quando decise di abdicare come Pontefice.

Secolo Trentino