Non solo Oscar, a Los Angeles c’è anche la notte dei Pornhub Awards

Il mondo del porno è un mondo che, sia per seguito che per indotto, non ha nulla da invidiare al più quotato (e tradizionalmente accettato) mondo del cinema. Quello che per decenni è stato un mondo, per certi versi, oscuro e temuto oggi è diventata una delle più floride realtà di intrattenimento per adulti (e non solo) del globo.

Oggi, che la pornografia è stata ampiamente sdoganata e non è più un qualcosa di cui vergognarsi o da temere, le stelle dell’hard hanno raggiunto una popolarità tale da avere, in alcuni casi, maggior seguito rispetto ai pari ruolo del cinema tradizionale.

Per questo non deve stupire se negli scorsi giorni a Los Angeles presso l’Orpheum Theatre si è tenuta l’edizione 2019 dei Pornhub Awards, l’equivalente pornografico della arci famosa “Notte degli Oscar” di Hollywood.

A sfidarsi in categorie quali “Top Squirting Performer”, “Top Blowjob Performer” o “Top Big D**k Performer” sono stati gli attori più famosi e celebrati dello star system pornografico internazionale.

In una serata all’insegna della provocazione e disinibizione sono state messe in palio 27 statuette a forma di serotonina, a trionfare oltre ai famosi Bella Thorne (Best Celebrity & Vision Award), Johnny Sins (Most Popular Male Pornstar by Women) e Brazzers (Top Channel) anche il nostrano Rocco Siffredi, che ha tenuto alto l’onore patrio guadagnandosi l’ambita statuetta come “Top Big D**k Performer”.

Durante i Pornhub Awards è stata premiata anche Belle Delphine, l’hot influencer salita agli onori della cronaca negli scorsi mesi per aver messo in commercio (a 30 $ la boccetta) l’acqua dove aveva fatto il bagno. L’influencer grazie ai suoi scatti hot è riuscita a guadagnarsi la statuetta creata da Peter Saville nella categoria “Top Celebrity”.