M49 avvistato sui Lagorai. Degasperi (M5S) torna a criticare Fugatti e lo invita a ritirare l’ordinanza di cattura

Filippo Degasperi, Consigliere provinciale del Movimento 5 Stelle, è tornato ad affrontare la delicata questione dell’orso M49, attraverso una nota, invitando il Presidente della Provincia Autonoma di Trento Maurizio Fugatti a ritirare l’ordinanza di cattura.

M49 è un orso, ritenuto potenzialmente pericoloso per l’uomo, che negli scorsi mesi aveva caratterizzato l’attenzione mediatica trentina a causa della fuga dal recinto in cui era stato rinchiuso a seguito della sua cattura. Maurizio Fugatti si era così visto costretto ad emettere un’ordinanza di cattura per il plantigrade per preservare la sicurezza della popolazione trentina da un potenzialmente pericoloso grande carnivoro.

Oggi, dopo che alcune fonti hanno segnalato la presenza di M49 sulla catena del Lagorai, Filippo Degasperi è tornato a criticare le operazioni organizzate da Maurizio Fugatti aggiungendo: “M49 si è ora stabilmente collocato nella catena del Lagorai. Come noto si tratta di una zona scarsamente antropizzata e quindi più adatta alla convivenza con l’orso. Considerato anche che entro un paio di mesi M49 si ritirerà in letargo, ritengo sia opportuno ritirare l’ordinanza di cattura e dedicare tempo e risorse (in particolare quelle del Corpo Forestale) a tutela del bestiame ancora presente sugli alpeggi anziché dissiparle nella caccia ai fantasmi”.

Concludendo il Consigliere pentastellato ha ribadito che ci sarà il tempo per organizzare le operazioni adeguate con il consenso del Ministro dell’Ambiente senza cadere in isterismi o fare propaganda.