FESTIVAL DELL'ECONOMIA L’Europa vaso di coccio tra Stati Uniti e Cina Nella foto: Massimo GIANNINI, Marco TRONCHETTI PROVERA Data 25 maggio 2023 Luogo: CASTELLO DEL BUONCONSIGLIO, Sala Marangonerie
Economia

L’ Europa vaso di coccio tra Stati Uniti e Cina

“L’Europa non ha materie prime, non ha forza militare, non è guidata da una leadership forte e coesa e non è in grado di prendere decisioni importanti a livello internazionale”. Incalzato da Massimo Giannini, direttore de “La Stampa”, Marco Tronchetti Provera, vicepresidente esecutivo e Ceo Pirelli & c.Spa, ha dipinto un ritratto dell’Europa tutt’altro che roseo, ma non si è risparmiato nemmeno sui temi caldi del momento come l’attuale guerra in Ucraina, l’inflazione, la minaccia della Cina e la situazione economica e politica del nostro bel Paese.
Sul fronte guerra Tronchetti Provera ha ribadito che nonostante Putin abbia sostanzialmente perso, sarà ancora un lungo conflitto e ci sarà una fine solo quando interverranno gli Stati Uniti e lo dovranno fare tenendo ben presente che la Russia ha testate atomiche. In merito alle sanzioni, che in un primo tempo avevano fatto più male all’Europa che alla Russia – secondo Tronchetti Provera – ora avranno effetti negativi sull’economia russa che potrebbe portare seri guai, tuttavia la società russa, tranne i giovani, sono ancora tutti a favore del leader russo. La pandemia e la guerra hanno sconvolto il pianeta e le dinamiche geopolitiche ed economiche sono cambiate, spaccando di fatto il mondo in due, da una parte l’Occidente con un miliardo di persone e dall’altra il resto del mondo con quasi 7 miliardi con a capo l’asse Cina India e Russia. La Cina da quando è entrata nel WTO punta ad un controllo globale sulle filiere, sulle imprese seguendo una common prosperity e sul piano militare continua ad espandersi.
Giannini ha poi chiesto un giudizio sui politici italiani e sulla Meloni. Pur essendo presto per dare giudizi, è stato il pensiero di Tronchetti Provera, Giorgia Meloni non sta commettendo errori, si sta impegnando molto, ha una grande dote di leadership e può contare su alcuni ministri di qualità. Se Draghi ha fatto una bella cornice ora la Meloni deve però metterci i contenuti. Sul versante PNRR Tronchetti ha detto che l’Italia è ancora in grado di farcela per non sprecare questa occasione. “L’Italia – ha commentato Tronchetti Provera – è un paese che quando c’è da fare si impegna per costruire con capacità innovative elevate ma devo però pensare a valorizzare anche il Sud con le sue potenzialità”. Sulla domanda di Giannini sulla Pirelli, ovvero se fosse meglio investire con la Russia o la Cina, Tronchetti ha chiesto una domanda di riserva glissando sorridendo.

(ac)

Secolo Trentino