“L’euro è una moneta senza eroi e senza Stato”. Sono queste le parole usate Luigi Zingales, che in occasione della terza giornata del Festival dell’Economia di Trento ha presentato il suo nuovo libro, presenti anche Paolo Manasse e Filippo Taddei, “Europa o no” (Rizzoli). “Il mio è un libro senza eroi, scritto anche alla luce della mia esperienza da economista che fa il pendolare tra gli Stati Uniti e l’Italia e può vedere un pò il mondo – ha confessato Zingales in un’aula stipata di studenti, economisti, cittadini. – Dicono che qualche volta nel libro strizzo un pò l’occhio ai no-euro. La verità è un’altra, ecco un aneddoto per spiegarlo: l’ultimo zar di Russia aveva un figlio emofiliaco, e l’unico che riusciva a farlo stare un pò meglio era un ciarlatano, un certo Rasputin; costui odiava tutte le medicine e non voleva che al figlio delle zar venisse data l’aspirina, un farmaco con proprietà anti-coagulanti. Anche i ciarlatani come Rasputin dunque possono avere un’idea giusta. Oggi non c’è alcun dibattuto sui costi e i benefici della moneta unica, e questo rafforza i ciarlatani, gli unici a occuparsi della questione”.

Il problema viene ravvisato nelle caratteristiche proprie delle bancone: in quella statunitense vi è sempre un riferimento alla storia degli USA, non è lo stesso per quelle dell’unione.

A parere di Zingales, è che se l’euro è una moneta così, è perché qualcuno l’ha voluto: “I padri fondatori dell’euro prima hanno creato la moneta, poi hanno demandato a una crisi (quella che si è verificata in questi anni) la nascita di istituzioni a sostegno di questa moneta”. I no-euro mettono il dito nella piaga quando segnalano che l’Europa è quella delle banche e non delle persone. “Sono stati fatti passi avanti nell’unificazione bancaria, anche se io non sono molto ottimista, però rimangono le sfide sociali”.

La soluzione, in conclusione, è demandata a una necessaria unione fiscale, utile per far si che l’euro possa continuare ad esistere.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here

Moderazione dei commenti attiva. Il tuo commento non apparirà immediatamente.