Sandra Zampa (PD) pensa a Biden mentre altre cinque regioni diventano arancioni

La Pfizer ha reso noto che il prototipo di vaccino prodotto dalla nota casa farmaceutica sta avendo un tasso di successo del 90%. Una notizia che potrebbe far ben sperare per la conclusione della pandemia, che sta ancora mettendo a repentaglio non solo la vita di molte persone, ma anche la tenuta del tessuto socio-economico e sanitario.

La recessione sembra alle porte, non c’è ancora una programmazione netta per il futuro – anche perché ancora l’UE sta discutendo riguardo al Recovery Fund e a come far ripartire un continente martoriato dall’epidemia – ma per qualcuno tutto questo sembra non essere un problema.

Anche per l’Italia, che proprio in questi giorni potrebbe vedere nuove chiusure con ben cinque regioni – Liguria, Toscana, Abruzzo, Umbria e Basilicata – che potrebbero passare da gialle ad arancioni, tutto questo sembra venir meno di fronte alle notizie di stretta attualità.

Ho molto apprezzato che la Pfizer abbia atteso l’esito delle elezioni americane e la sconfitta di quel campione di
Donald Trump per annunciare l’efficacia straordinaria del vaccino anti-Covid. La scienza ci fa sognare
” afferma su Twitter Sandra Zampa, Sottosegretario di Stato alla Salute in quota PD. L’importante dunque non è il vaccino, ma il dare la notizia in modo tale che ciò non possa avvantaggiare il Presidente uscente degli Stati Uniti in fase elettorale.

Proprio The Donald aveva dato più volte, nel corso della campagna elettorale, notizia che gli USA erano sul punto di arrivare a un vaccino efficace ma, incalzato da Biden nelle repliche, non aveva mai avuto la dimostrazione pratica. Se la Pfizer abbia volutamente dato la notizia “in ritardo” oppure semplicemente si sia trattato di una casualità non è dato e non importa saperlo. Quel che importa è che un Sottosegretario alla Salute si interessi più agli Stati Uniti che alle Regioni italiane.

Inoltre, è opportuno che un Sottosegretario di Stato sia felice per il fatto che non vengano date notizie che possano avvantaggiare un candidato a lei sgradito? Questo è democratico? Questa è l’idea di informazione libera che aleggia all’interno di un Governo che dovrebbe far parte dei Paesi del Mondo libero?

Si spera si tratti di uno scivolone mediatico e soprattutto si spera che il Ministero della Salute si metta subito al lavoro per sbloccare le assunzioni di nuovi medici e specializzandi, per aumentare i posti di terapia intensiva e per permettere le cure anche ai non malati Covid, che rischiano altrimenti di morire di malasanità. Nella speranza che il vaccino della Pfizer arrivi il più velocemente possibile.

Riccardo Ficara Pigini