Trasporti. Studenti trentini potranno viaggiare sui mezzi pubblici con una tariffa fissa di 20 euro.

Il prossimo anno scolastico gli alunni e gli studenti trentini potranno viaggiare sui mezzi di trasporto pubblico pagando una tariffa di 20 euro.

A stabilirlo è stata oggi la Giunta provinciale, attraverso una delibera proposta direttamente dal presidente Maurizio Fugatti, con la quale sono state approvate le tariffe per l’anno scolastico 2021/2022, valide dunque dal 1° settembre al 31 agosto.

La situazione epidemiologica attuale, unita al programma di vaccinazione in corso, fanno presupporre che l’attività didattica, nel prossimo anno scolastico, venga svolta totalmente in presenza per il 100% degli studenti, dalle scuole dell’infanzia alle superiori.

In tale contesto, e al fine di agevolare le famiglie numerose, si è definita dunque una tariffa fissa di libera circolazione pari ad euro 20 per ogni alunno/studente utilizzatore dei servizi di trasporto speciale e di linea, frequentanti tutte le scuole del Trentino, compresi i centri formazione professionale e i centri socio educativi.

 Il trasporto sarà, invece, totalmente gratuito dal quarto figlio in poi. Per gli alunni delle scuole cha vanno dall’infanzia alle secondarie di primo grado, il pagamento avverrà tramite sistema pagoPa. L’avviso di pagamento verrà inviato nel corso dell’estate alle famiglie degli alunni ammessi al trasporto.

Gli studenti delle scuole superiori procederanno al pagamento dell’abbonamento presso gli sportelli di biglietteria di Trentino Trasporti, unitamente al caricamento della smart card. Da sottolineare che all’inizio dell’anno scolastico 2019/2020, prima che scoppiasse la pandemia, la tariffa minima, calcolata secondo l’indicatore ICEF, era pari a 31 euro.

(Fonte: Provincia Autonoma di Trento)