photocredit: publicdomainpictures.net
Attualità

Maltempo. In Italia quasi 6 nubifragi al giorno questo autunno, gli eventi estremi aumentano del 70% rispetto al 2020

Ad affermarlo è stata un'analisi di Coldiretti sulla base dei dati divulgati dall'European Severe Weather Database (Eswd) in riferimento alla nuova perturbazione con temperature sottozero in diverse regioni.

Dall’inizio dell’autunno si contano lungo tutta la Penisola quasi 6 nubifragi al giorno tra bombe d’acqua, grandinate, tornado e bufere di neve che hanno provocato morti, feriti e danni”.

Ad affermarlo è stata un’analisi di Coldiretti sulla base dei dati divulgati dall’European Severe Weather Database (Eswd) in riferimento alla nuova perturbazione con temperature sottozero in diverse regioni.

Sono evidenti gli effetti del cambiamento meteorologico con l’autunno 2021 che dal punto di vista climatologico fa segnare ben 517 eventi estremi con un aumento del 70% rispetto allo scorso anno. Si va a concludere un anno del tutto anomalo che fa salire il bilancio dei danni nelle campagne ad oltre 2 miliardi a causa di un inverno bollente, il gelo in primavera ed una estate divisa tra caldo africano, siccità e violenti temporali che hanno continuato ed colpire città e campagne.

“A pagare un conto salato in autunno è l’agricoltura con la fase conclusiva della vendemmia e la raccolta delle olive mentre nei terreni ci sono gli ortaggi autunnali e bisogna effettuare le tradizionali semine ostacolate dal maltempo” ha poi proseguito Coldiretti.

Siamo di fronte alle conseguenze dei cambiamenti climatici anche in Italia dove l’eccezionalità degli eventi atmosferici è ormai la norma, con una tendenza alla tropicalizzazione che si manifesta con una più elevata frequenza di manifestazioni violente, sfasamenti stagionali, precipitazioni brevi e intense ed il rapido passaggio dal sole al maltempo.

L’agricoltura è l’attività economica che più di tutte le altre vive quotidianamente le conseguenze dei cambiamenti climatici, ma è anche il settore più impegnato per contrastarli si tratta di una nuova sfida per le imprese agricole che devono interpretare le novità segnalate dalla climatologia e gli effetti sui cicli delle colture, sulla gestione delle acque e sulla sicurezza del territorio.

Secolo Trentino