Scomparso il Presidente David Sassoli. Fugatti: “legato al Trentino da un’amicizia nel nome di Antonio Megalizzi”

Si è spento nella notte il Presidente del Parlamento Europeo David Sassoli. Solamente ieri sera era divenuta di dominio pubblico la notizia di un suo ricovero, al Centro oncologico dell’Ospedale di Aviano, a causa di gravi complicazioni dovute ad una disfunzione del sistema immunitario.

David Sassoli, che aveva 65 anni, nel corso della sua carriera si era distinto prima come giornalista, arrivando a condurre per anni il TG1, e successivamente come politico. Dal 2009 infatti, aveva lasciato la Rai per candidarsi tra le fila del Partito Democratico al Parlamento Europeo, venendo eletto e riconfermato sia nel 2014 che nel 2019.

Dal 2019 Sassoli era stato eletto Presidente della nuova legislatura del Parlamento Europeo, ottenendo numerosi consensi durante il suo mandato che sarebbe scaduto a metà gennaio.

La sua scomparsa ha causato grande tristezza nel panorama politico nazionale ed internazionale, numerose sono state le testimonianze di vicinanza espresse dai maggiori esponenti politici nostrani ed internazionali. La presidente della Commissione Europea, Ursula von der Leyen, parlando della scomparsa del politico italiano ha affermato: “E’ un giorno triste per l’Europa. Oggi la nostra Unione perde un convinto europeista, un sincero democratico e un uomo buono. (…) un uomo che ha lottato per la giustizia e la solidarietà e un buon amico, i miei pensieri vanno alla moglie Alessandra, ai figli Giulio e Livia e a tutti i suoi amici”.

Come riportato da ANSA, anche il Presidente della Repubblica, Sergio Mattarella, ha mostrato il proprio cordoglio, specificando: “La scomparsa inattesa e prematura di David Sassoli mi addolora profondamente. La sua morte apre un vuoto nelle file di coloro che hanno creduto e costruito un’Europa di pace al servizio dei cittadini e rappresenta un motivo di dolore profondo per il popolo italiano e per il popolo europeo. Il suo impegno limpido, costante, appassionato, ha contribuito a rendere l’assemblea di Strasburgo protagonista del dibattito politico in una fase delicatissima, dando voce alle attese dei cittadini europei.”

Il Presidente del Consiglio, Mario Draghi, ha espresso il proprio cordoglio affermando: “Uomo delle istituzioni, profondo europeista, giornalista appassionato, Sassoli è stato simbolo di equilibrio, umanità, generosità. Queste doti gli sono state sempre riconosciute da tutti i colleghi, di ogni collocazione politica e di ogni Paese Ue, a testimonianza della sua straordinaria passione civile, capacità di ascolto, impegno costante al servizio dei cittadini. La sua prematura e improvvisa scomparsa lascia sgomenti. Alla moglie, Alessandra Vittorini, ai figli, Livia e Giulio, e a tutti i suoi cari, le condoglianze del governo e mie personali”.

Tra le varie personalità che sono intervenute in memoria del compianto David Sassoli, vi è anche il Presidente della Provincia Autonoma di Trento, Maurizio Fugatti, che in merito, come riportano fonti PAT, ha dichiarato: “Ciò che lo legava alla nostra terra di Autonomia era un’amicizia nel nome di Antonio Megalizzi. Gli siamo grati per la vicinanza che ha dimostrato in maniera fattiva negli anni in cui ha operato dallo scranno più alto del Parlamento.”

Informazioni su carloalbertoribaudo 200 Articoli
Di Verona, giornalista pubblicista dal 2021. Collabora con Secolo Trentino dal 2017, occupandosi principalmente di Cultura, Società e Politica.