TrentoVolley affronta il Big match contro la Tours

0
25

Novembre 2015, uno dei mesi in assoluto più ricchi di impegni ufficiali nella storia di Trentino Volley, è andato in archivio domenica sera regalando la settima vittoria in nove incontri giocati negli ultimi ventinove giorni dalla Diatec Trentino. Grazie al perentorio successo per 3-0 sulla Ninfa Latina, i Campioni d’Italia hanno in un sol colpo cancellato la sconfitta di Molfetta di mercoledì scorso e riavvicinato la vetta della classifica di SuperLega, che ha visto Lanza e compagni accorciare a tre le lunghezze di distanza dal primo posto pur senza guadagnare posizioni in graduatoria (quinto posto con diciassette punti).
Il modo migliore per avvicinarsi all’importante appuntamento di mercoledì 2 dicembre, quando la Trentino Diatec riceverà al PalaTrento la visita dei francesi del Tours per lo scontro al vertice della Pool C della fase a gironi di 2016 CEV DenizBank Volleyball Champions League. Le due squadre guidano la classifica del raggruppamento a punteggio pieno e sono in piena lotta per assicurarsi il primo posto, l’unico che garantisce automaticamente la qualificazione ai Playoffs 12.
Vincere 3-0 contro Latina, giocando in maniera così determinata e convinta, è stato un vero e proprio toccasana per noi – ha spiegato Oleg Antonov all’indomani del successo – . Avevamo bisogno di ripartire in questa maniera dopo che in Puglia eravamo andati letteralmente in tilt; i punti conquistati sono importanti sia per il morale sia per la classifica anche se ora dobbiamo immediatamente guardare al match di Champions League di mercoledì. Sarà una partita molto diversa dall’ultima, dovremo dimostrare grande stabilità mentale perché le squadre francesi sono particolarmente accorte in difesa e si deve essere in grado di rigiocare più e più volte l’azione per ottenere il punto”.
Lo schiacciatore italo-russo parla a ragion veduta, avendo militato proprio nella scorsa stagione a Tours con cui ha conquistato il triplete nazionale (campionato, coppa e Supercoppa). “Sarà particolare affrontare i miei ex compagni – ammette – ; in Francia ho vissuto una stagione molto intensa ed importante: dopo essere cresciuto pallavolisticamente in Italia avevo voglia di confrontarmi con un campionato di quel livello e l’esperienza è stata molto formativa. La Ligue National è un torneo mediamente di livello leggermente inferiore rispetto alla SuperLega ma è comunque molto equilibrato ed incerto, tant’è vero che il Tours in questo momento è nella parte bassa della classifica pur essendo una delle formazioni di maggior rango, come il suo ricco palmares spiega bene. Nello scorso campionato, giusto per fare un esempio, ci eravamo classificati al quinto posto in regular season prima di vivere degli splendidi playoff e vincerli. Rispetto all’ultima stagione la rosa è cambiata molto: in squadra sono rimasti solo l’opposto Konecny, che è da sempre il punto di riferimento per la sua lunga militanza nelle file bianconere, ed il centrale Smith, molto esperto, oltre ad un paio di elementi della panchina. Tutti gli altri sono giocatori nuovi; l’allenatore è sempre Mauricio Motta Paes che crede fermamente nel lavoro su muro e difesa. Una caratteristica comune a tutte le squadre francesi”.

Comments

comments