Sarà Palermo il nuovo membro della banda de "La Casa di Carta"?

Dopo Tokyo, Mosca, Berlino, Nairobi, Denver, Rio, Stoccolma, Helsinky e Oslo sarà Palermo il prossimo membro della banda di rapinatori de “La Casa di Carta”?

Nuove indiscrezioni alimentano l’attesa dei fans per la terza stagione della fortunata serie televisiva spagnola targata Netflix “La Casa di Carta”. Proprio ieri una delle piazze principali del capoluogo siciliano, Piazza Ruggero Settimo, è stata teatro di un’importante anticipazione su uno dei futuri protagonisti della terza stagione della serie televisiva spagnola.

Nello specifico, ieri nella piazza palermitana è apparsa una teca con all’interno un manichino vestito come i protagonisti della serie (tuta rossa e maschera di Salvador Dalì) e una scritta: “Palermo è uno dei nostri, o forse no.”

Con questa geniale mossa di marketing i produttori della serie hanno voluto informare i fans che il prossimo membro della banda di rapinatori potrebbe chiamarsi proprio Palermo, riprendendo così il leitmotiv già utilizzato per tutti gli altri membri protagonisti de “La Casa di Carta”, i cui soprannomi rimandano a nomi delle principali città di tutto il mondo.

Secondo alcune anticipazioni, pubblicate dal sito “Fuera de Series”, Palermo sarà un ingegnere proveniente dal passato del “Professore” (uno dei protagonisti della serie interpretato dall’attore Alvaro Morte) e aiuterà la banda nel tentativo di rapinare la Banca di Spagna di Madrid.

Al contempo una teca simile è comparsa anche in altre città italiane come Napoli e Milano, con l’insegna che riportava la medesima dicitura. Nei fatti, però, il nome del personaggio, anche se riprende quello di una città italiana, dovrebbe avere tutt’altra origine.

Rompendo l’incantesimo del gioco promozionale di Netflix Italia, Rodrigo de la Serna (l’attore che dovrebbe interpretare Palermo nella serie) nel corso di un’intervista ha svelato che l’ingegnere si chiamerà Palermo in omaggio al quartiere popolare di Buenos Aires “è un personaggio legato alla vita precedente de Il Professore (Alvaro Morte, ndr.) con cui ha avuto un’amicizia molto profonda, ma non posso svelare molto. Posso però dire che è un legame che dura da parecchi anni e che va oltre la sfera professionale“.

Grazie a questo espediente Netflix Italia non solo ha fatto accrescere l’aspettativa dei fans nei confronti della nuova stagione della serie, ma ha anche fatto diventare “di tendenza” un personaggio che, ad oggi, non ha ancora recitato nemmeno una battuta.

Nonostante l’interesse di tutti gli appassionati però, per vedere “le gesta” di Palermo all’interno della serie bisognerà attendere ancora. La terza stagione de “La Casa di Carta” infatti, non sarà disponibile sino al prossimo 19 luglio.

Carlo Alberto Ribaudo