Coprifuoco. Di Maio: “Il 16 maggio credo sia una data auspicabile per superarlo”

“Il 16 maggio? Credo sia una data auspicabile per superare il coprifuoco”.

Con queste parole, il Ministro degli Esteri Luigi Di Maio è intervenuto alla trasmissione di La7, “L’aria che tira”, per evidenziare quella che potrebbe essere la possibile data per il superamento del coprifuoco, attualmente in vigore dalle ore 22.

Sebbene il Ministro abbia chiarito, come “non sarà” un liberi tutti, dal 16 maggio gli italiani potrebbero tornare a godere di maggiori libertà, con il Governo che sarebbe pronto ad allentare ulteriormente le misure e permettere alla cittadinanza di rimanere fuori casa anche oltre le 22.

Come riporta ANSA, Luigi Di Maio nel suo intervento ha specificato di essere conscio che la volontà di tutti sia quella di voler uscire definitivamente dall’incubo del Covid-19, aggiungendo come il Governo sia al lavoro per far sì che l’Italia possa non rientrarci più.

L’esponente pentastellato ha anche affermato di essere impegnato, insieme ai Ministri della Sanità e del Turismo, per permettere che questa estate i turisti stranieri (vaccinati) possano venire in Italia in sicurezza. L’intento del Governo sembra essere quello di muoversi affinché il settore turistico non “perda” anche la stagione estiva così come purtroppo successo nei mesi scorsi con quella invernale.

Infine, concludendo il suo intervento, Di Maio ha voluto ricordare ulteriormente agli italiani come un eventuale estensione o superamento del coprifuoco non sarà un “liberi tutti”, asserendo: “Ci siamo passati troppe volte: ci sentivamo di esseri liberi e poi siamo piombati in una terza ondata. Non è una situazione che si è vista solo in Italia ma anche in altri Paesi”