A Dresda il più grande furto d’arte dal dopoguerra: bottino da 1 miliardo

Il Castello di Dresda, uno dei più famosi e suggestivi castelli di tutta la Germania, è stato teatro, la scorsa notta, del clamoroso furto di una tra le collezioni più famose e importanti contenute al suo interno.

I ladri, dopo aver fatto saltare il quadro elettrico si sarebbero introdotti all’interno della sala museo “Gruene Gewoelbe” attraverso una delle finestre laterali del castello. Il furto, avvenuto verso le 5 di mattina, è stato confermato dalla Polizia tedesca che ha informato come i malviventi sarebbero riusciti a trafugare alcuni tra i più preziosi ed importanti gioielli della collezione del Principe Elettore di Sassonia “Augusto Il Forte”.

Sebbene non siano ancora arrivate comunicazioni ufficiali precise sull’entità del danno subito e sul numero di gioielli trafugati, il quotidiano tedesco “Bild” ha riportato come il valore dei tesori trafugati ammonterebbe a circa 1 miliardo di euro.

La Bild ha inoltre affermato inoltre come tale furto sia “il più grande della storia dell’arte del dopoguerra”, aggiungendo come nel corso della giornata verranno forniti maggiori dettagli circa il numero e il valore dei gioielli trafugati.