Approvati due emendamenti della Lega alla manovra. Dalzocchio: “apporteranno benefici sostanziosi per la collettività”

“É con davvero profonda soddisfazione che sono a comunicare l’avvenuta approvazione in Consiglio provinciale, nel corso della discussione sulla nuova Manovra economica, di due nuovi emendamenti della Lega – dei quali sono firmataria – che senza dubbio apporteranno benefici sostanziosi per la collettività”.

E’ iniziato così l’intervento con il quale, il Consigliere provinciale di Lega Salvini Trentino Mara Dalzocchio, ha reso nota l’approvazione di due nuovi emendamenti che, nei fatti, aiuteranno la popolazione trentina in questo particolare momento di difficoltà.

Il primo emendamento all’art. 13, come ha specificato Mara Dalzocchio, è stato dedicato agli operatori economici accreditati e prevede l’erogazione di buoni di servizio conciliativi nel range 3 mesi – 3 anni, per tutti coloro che nel 2020 abbiano avuto perdite, provenienti da trasferimenti provinciali o dalle famiglie, per più del 30% rispetto all’anno precedente, disponendo aiuti per 500 mila euro.

“Con il secondo emendamento, all’articolo 17, si è invece stabilita una proroga di un paio di mesi dei termini, dapprima fissati per la fine del mese maggio, per dare alle Apt il tempo per ultimare l’iter di acquisizione del «personalità giuridica e forma giuridica societaria», requisito fondamentale – ai sensi dell’articolo 12 comma 1 lettera a) della L.p. 8/2020 – per poter accedere a finanziamenti provinciali. In questo modo, varie Apt, tra cui quella di Rovereto Vallagarina Monte Baldo, avranno la possibilità di diventare società raccogliendo, come già stanno facendo, l’apporto di tanti imprenditori interessati a mettersi in gioco, e conformandosi alla nuova Riforma Failoni, che segna un profondo spartiacque nella governance turistica del nostro territorio, proprio in una fase in cui l’accresciuto appeal turistico diventa, in vista del post Covid, qualcosa di fondamentale” ha poi continuato il Consigliere Dalzocchio.

Questi due emendamenti, ritenuti particolarmente rilevanti dato che contribuiranno alla ripartenza dell’intero sistema economico trentino, la Lega ha voluto, ancora una volta, mostrarsi vigile alle necessità della cittadinanza e fornire un rapido e concreto aiuto alle difficoltà della popolazione.

“C’è un’Italia e soprattutto un Trentino che non vede l’ora di rialzarsi per cui bisogna fare il possibile, come fa la nuova Manovra approvata oggi, per rendere più efficaci e precise le misure di ristoro e sostegno” ha infine concluso Mara Dalzocchio.