Scorta a Fugatti dopo le minacce degli animalisti. Il Presidente: “continuerò a prendere decisioni solo nell’interesse della comunità trentina”

MAURIZIO FUGATTI PRESIDENTE DELLA PROVINCIA DI TRENTO TRENTO 27 DICEMBRE 2018 FOTO PAOLO PEDROTTI

Da oggi, lunedì 24 maggio, al Presidente della Provincia Autonoma di Trento Maurizio Fugatti è stata assegnata una scorta. Tale misura si è resa necessaria a seguito dell’escalation di minacce da parte di soggetti contrari alle scelte prese dalla Giunta e relative ai grandi carnivori.

A proporre per primo tale misura di protezione era stato il Comitato per l’Ordine e la Sicurezza Pubblica che si era riunito nella sede del Commissariato del governo di Trento, proposta che è stata successivamente confermata dall’Ufficio Centrale Interforze Sicurezza del ministero dell’Interno e che ha portato all’assegnazione della scorta per il Presidente Fugatti.

Lo stesso Commissario di Governo, Sandro Lombardi, come riportato da diversi organi di stampa sia a livello locale che nazionale, in merito aveva precisato attraverso una nota: “Le autorità hanno valutato i potenziali rischi di esposizione del presidente Fugatti soprattutto in relazione all’escalation di insulti, minacce ed attacchi ritenuti pesanti e preoccupanti in ragione, più di ogni altro, alle molte e note problematiche inerenti la gestione dei grandi carnivori ed esternati pubblicamente anche nell’ultima manifestazione degli animalisti”.

Maurizio Fugatti invece, sulla vicenda, ha voluto specificare come la decisione di avere una scorta non sia dipesa da lui, aggiungendo: “La decisione di assegnarmi la scorta è derivata da una scelta dell’autorità  competente e non è frutto di una mia personale richiesta. Tale assegnazione non cambierà nulla per quanto riguarda la mia attività istituzionale. Per quanto riguarda le minacce, continuerò a prendere le decisioni e le scelte che mi competono senza farmi condizionare e sempre e solo nell’interesse della comunità trentina”.

Numerose sono state le testimonianze di vicinanza verso il Presidente della Provincia Autonoma di Trento, in primis gli assessori della Giunta provinciale di Trento che hanno affidato, ad una nota congiunta, i loro pensieri di vicinanza a Maurizio Fugatti.

Tra i vari messaggi giunti a sostegno del Presidente Fugatti, spicca l’intervento della Capogruppo di Lega Salvini Trentino, Mara Dalzocchio, che in merito ha dichiarato: “Esprimo la mia massima vicinanza al Presidente Fugatti a seguito della notizia riguardante l’assegnazione della scorta a causa di un clima d’odio, minacce ed attacchi ritenuti pesanti da parte di alcuni estremisti che sfruttano un tema delicato e condivisibile come l’animalismo per incitare alla violenza“.