EVENTI

Trento inaugurato il Mercatino di Natale

In Piazza Duomo è stato acceso il grande abete di 16 metri, simbolo tradizionale della veste natalizia che il capoluogo trentino assumerà fino all’8 gennaio. Il presidente Fugatti: “L’invito che rivolgo ai trentini è di apprezzare questa città del Natale quanto più possono, tra casette, attività commerciali e iniziative collaterali all’insegna del divertimento. Agli operatori auguro invece un buon lavoro, perché il loro impegno merita di essere ripagato con una nuova crescita. Ne beneficerà la comunità locale e tutta la città. Dopo un’estate che ha rappresentato una grande ripartenza dopo un periodo difficile, anche il Natale si prospetta positivo, con la nostra offerta cittadina e quella delle nostre montagne, pronte ad ospitare gli amanti dello sci.”
“Il Natale è una straordinaria occasione per far conoscere ai tanti visitatori italiani e stranieri la vastissima offerta culturale del nostro territorio – ha dichiarato Mirko Bisesti, assessore provinciale all’istruzione, università e cultura, intervenendo a margine dell’inaugurazione.- Quest’anno il Mercatino si arricchisce ulteriormente di eventi che si affiancano ai concerti e alle aperture dei musei animando un panorama provinciale ricco di proposte innovative”.

🎄 Ma quanto è bello il grande albero di Natale alto 16 metri che è stato acceso questa sera in Piazza Duomo a Trento? 🌟Oggi abbiamo inaugurato i mercatini natalizi e l’invito che rivolgo a tutti è di apprezzare l’atmosfera natalizia che offre il nostro amato Trentino 🧑‍🎄❄️” ha detto su facebook Maurizio Fugatti.

Sedici metri di altezza, 60 anni ben portati e, soprattutto, un inconfondibile vestito di luci. È l’albero addobbato, messaggero di felicità e punto di riferimento di una manifestazione che si rinnova ogni anno nel segno della tradizione. L’attesa, la trepidazione, lo sguardo all’insù. Il rituale si compie: l’accensione è cosa fatta e la celebrazione può davvero cominciare. Trento, ancora una volta, torna a essere la Città del Natale e del tradizionale Mercatino.
Sono le 17 quando il simbolo della ricorrenza più amata illumina il centro di Piazza Duomo. L’attimo più atteso, il momento culminante di una giornata trascorsa in un crescendo di allegria. Dalla fastosa cerimonia itinerante, iniziata alla 15, fino all’esibizione di Antonio Ornano, volto noto di Zelig che un’ora più tardi ha riscaldato il pubblico con i suoi sketch, Trento ha vissuto così il prologo della cerimonia solenne. È toccato al sindaco Franco Ianeselli, al presidente della Provincia autonoma di Trento Maurizio Fugatti e alle altre autorità locali dare il via all’illuminazione del grande albero in Piazza Duomo. La Fanfara degli Alpini, poi, ha dato il segnale definitivo. Aprendo simbolicamente la ventottesima edizione della kermesse.
“Per la nostra città è un appuntamento immancabile, capace di attrarre ogni anno un grandissimo numero di visitatori” commenta Matteo Agnolin, direttore dell’Azienda per il Turismo di Trento e Monte Bondone. “Il nostro impegno è massimo per offrire ai visitatori un evento di alto livello, suggestivo scenograficamente e coinvolgente a livello musicale e gastronomico.”.
La manifestazione di quest’anno si caratterizza per la presenza di una protagonista silenziosa: la luce. Celebrato dalla sorprendente mostra Lhuman, che animerà le vie cittadine con trampolieri luminosi, artisti di strada e gigantesche fate alate danzanti, l’elemento si colloca, onnipresente, al cuore dell’edizione 2022-23. Illuminazione come aspetto vitale. Ma anche come bene prezioso e occasione di riflessione collettiva. Soprattutto di questi tempi.
A evidenziarne ulteriormente il significato è l’inedita iniziativa lanciata dagli organizzatori in Piazza Duomo. Qui, fino al termine della manifestazione previsto per l’8 gennaio, si collocano due cyclette davvero speciali. Una prima volta assoluta per un mercatino di Natale. E non solo a Trento. Ciascun visitatore, dopo il selfie di rito, potrà infatti balzarvi in sella donando qualche minuto di salutare esercizio fisico non certo fine a se stesso. Grazie a un collegamento diretto con un accumulatore, infatti, le bici produrranno energia con il movimento dei pedali contribuendo così ad illuminare la festa. Un modo divertente e originale per lanciare un messaggio di enorme importanza: evidenziare il legame tra i comportamenti individuali e la possibilità di consumare energia in modo più sostenibile e consapevole.
Vastissimo il programma delle iniziative caratterizzato da eventi culturali, mostre virtuali, musica e tanto divertimento per tutte le età. E così, tra i balconi in concerto, la pista di pattinaggio, il presepe, la ruota panoramica, il Villaggio incantato e l’amatissimo trenino elettrico per i più piccoli, il Natale prende vita tra prelibatezze culinarie e creazioni artigianali. 75 gli stand degli espositori, un numero in crescita rispetto allo scorso anno, a testimonianza della vitalità delle produzioni locali d’eccellenza e della capacità del Mercatino di Trento di trasformarsi in vetrina per produttori e artigiani di tutto il Trentino.
Il Mercatino di Natale 2022-23 è organizzato dall’Azienda per il Turismo Trento, Monte Bondone, dal Comune di Trento, dal Consorzio Trento Iniziative, da Palazzo Roccabruna e dal Tavolo Tuttopace che si avvale della sponsorizzazione di Cavit, Cantina Viticoltori del Trentino, e ITAS Mutua e la collaborazione della Fondazione Caritro.

(mv)

Secolo Trentino