Red Land a Trento. Castaldini (CPI): "Occasione per ricordare le Foibe"

Filippo Castaldini appoggia la proiezione del film Red Land – documentario ambientato nell’Istria del secondo dopoguerra – che avverrà a Trento martedì 5 febbraio, presso il cinema Astra. Il film, del regista Maximiliano Hernando Bruno, è stato girato nel 2018 con la produzione di Venicefilm e Rai Cinema.

Un dramma che ha al centro la vita di Norma Cosstto, una 23enne massacrata dei partigiani nel 1943” ha spiegato il responsabile trentino di CasaPound. “Dopo troppi anni di silenzio voluto da una politica codarda, grazie anche al nostro interessamento, sarà possibile vedere questa coraggiosa pellicola, che squarcia il velo di indifferenza su una delle pagine più tragiche della nostra storia“.

In programma al cinema Astra, a cui vanno i nostri complimenti per il coraggio, e anche a Volano e Dro, Red Land sarà un’occasione per rendere omaggio a tutti i martiri delle Foibe, caduti per la sola colpa di essere italiani” continua Castaldini. “Dopo molti insabbiamenti da parte della sinistra che attendeva gli esuli nelle stazioni per aggredirli con sputi e insulti, finalmente c’è una politica capace di riconoscere questa tragedia“.

Castaldini approfitta del comunicato per invitare tutta la cittadinanza a partecipare alle proiezioni di Red Land di Trento (5 febbraio), di Volano (1° e 3 febbraio) e Dro (8 e 9 febbraio).