ONDA CIVICA, Maschio: “E’ un progetto a lungo termine”

Onda Civica Trentino ha presentato ieri a Casa Groff il simbolo ed anche i nominativi del gruppo fondatore: a tenere a battesimo la nuova formazione politica è stato il consigliere Filippo Degasperi, i fondatori sono gli uscenti dal gruppo del MoVimento 5 Stelle Andrea Maschio, Paolo Negroni e poi Marco Santini; hanno contribuito alla nascita del progetto Andrea Zanetti e Nicola Cologna. Pagina facebook QUI.

Dopo le imprevedibili considerazioni di una possibile tornata muta per il MoVimento, la realtà, ben diversa: il gruppo ha mantenuto – hanno detto – gli ideali che erano alla base della partecipazione politica, ma ha deciso di darsi una forma autonoma: “Basato su valori, princìpi e programmi che partiranno da ciò che abbiamo sposato alle ultime comunali e che verranno implementate e corrette sulla base dell’esperienza fatta” ha detto Andrea Maschio.

Non faranno parte – almeno pare – di una coalizione di centro destra, principalmente per diversità di vedute coi partiti leader della Lega, ma condividono con il gruppo il lavoro “dove le poltrone non conteranno, ma solo gli argomenti ed i valori”. Apertura alle Liste Civiche e al Centro Sinistra. La possibile sinergia per temi.

La presentazione del gruppo e del simbolo, che vi proponiamo di seguito, è stata accompagnata da una serie di considerazioni da parte del Consigliere Marini (che non ha partecipato al progetto e che invece ha commentato a mezzo stampa).

“Mi pongo al fianco di queste persone, che di fatto sono state snobbate e avrebbero meritato il supporto del MoVimento” ha commentato Degasperi a TrentinoTV (servizio sulla pagina linkata sopra).

La partecipazione alla presentazione della lista è stata buona, nella sala si sono alternate velocemente le procedure di illustrazione della mission: ambiente, autonomia, sviluppo.

Il nome, ed il simbolo, ricordano vagamente lo “Tsunami” di grilliana memoria. All’epoca fu un successo. Giallo e blu, come i colori di Trento. Un tocco di alpi, un tocco di onda, con la visione di un’aquila il neonato MoVimento si smarca ed è pronto per Trento 2020. (CM)